A San Lorenzo Mercato: Amore e Guardati, cabaret con Ernesto Maria Ponte

858

Il 12 settembre Ernesto Maria Ponte torna sul palco di Sanlorenzo mettendo in scena il suo ultimo spettacolo “Amori e guardati”.

Ma la settimana del Mercato si annuncia ricca di eventi sin dal lunedì, con la proiezione gratuita di “Monsters & Co.” per Arena Sanlorenzo, il dj set di dj Max e le due serate speciali con i Jumpin’up e gli Skin Trade.

Ecco nel dettaglio tutti gli eventi:

Lunedì 10 settembre, ore 21.00 – ARENA SANLORENZO: “MONSTERS & CO.” – Giardino del Mercato – (ingresso gratuito)

Nuovo appuntamento con l’Arena Sanlorenzo, il cinema sotto le stelle che ogni lunedì sera, a partire dalle 21, intrattiene e diverte gli ospiti del Mercato con un maxischermo e le sdraio di tela. Si può così godere gratuitamente un film sotto il cielo stellato, tra le erbe aromatiche e le prelibatezze delle dodici botteghe di Sanlorenzo Mercato, come la frutta fresca o il tipico “scaccio” siciliano.

Il ciclo tematico di settembre “Non si è mai troppo grandi” dedicato all’animazione prosegue il 10 settembre con Monsters & Co., quarto lungometraggio della Pixar. In un mondo parallelo i mostri vivono in una società civile in cui spaventare bambini è un lavoro, il più importante di tutti, perché dalle loro urla si genera l’energia che alimenta la città. Tra gli spaventatori di professione, Sulley e Mike sono la coppia più affiatata, un punto di riferimento per tutti, almeno fino a che, per un errore, una bambina non passa dal mondo degli uomini a quello dei mostri, rischiando di metterne a repentaglio la carriera.

Martedì 11 settembresabato 15 e domenica 16 settembre – ore 20.00 – IN VINILE È MEGLIO: DJ MAX – Palco del Giardino – (ingresso gratuito) – Proseguono a settembre gli appuntamenti dedicati al dj set in vinile, per un aperitivo tra i cocktail del Chiosco e le golosità delle botteghe, con le selezioni musicali in chiave vintage e lounge.

Ai piatti dj Max, attento selezionatore di dischi che abbraccia tutte le sfumature della musica a 360°. Capace di personalizzare le sue performance con un groove molto funky, nei suoi dj set spazia in modo eclettico tra jazz, lounge, funk, revival, fusion, tutto rigorosamente in vinile. Oltre che per la tecnica e per il mixaggio, riesce ad accattivare il pubblico con la sua creatività.

Mercoledì 12 settembre, ore 21.30 – “AMORI E GUARDATI”: ERNESTO MARIA PONTE E CLELIA CUCCO – Palco del Giardino – (ingresso gratuito) – A partire dalle 21.30 va in scena “Amori e guardati”, spettacolo di Ernesto Maria Ponte e Salvo Rinaudo, con Clelia Cucco e le musiche di Tony Greco.

“Amici e guardati” recita un vecchio detto palermitano che invita a cautelarsi proprio dalle persone più care. Dall’amicizia all’amore il passo è breve e spesso ci si trova a doversi difendere proprio dalla persona che amiamo e con la quale abbiamo deciso di trascorrere tutta la vita.

E quando abbiamo promesso a noi stessi di non ricaderci mai più, ecco che ci innamoriamo di nuovo, magari di una persona che alla fine avrà gli stessi identici difetti della precedente. Un monologo in cui Ponte analizza gli amori che si incontrano nella vita da quelli giovanili a quelli maturi che come denominatore comune hanno l’incoscienza e la voglia di vivere. L’amore osservato da diversi punti di vista su cui primeggia quello comico. Una serata esilarante dove protagonisti saranno il buon umore e l’ironia di chi riesce a dire cose assolutamente vere attraverso una risata.

Attore poliedrico che calca le scene di Palermo da anni, Ernesto Mara Ponte è uno tra i comici più acclamati del panorama palermitano. Dopo gli studi artistici presso il laboratorio di esercitazione sceniche di Luigi Proietti a Roma, il comico palermitano ha abbracciato lo spettacolo teatrale a 360 gradi, con spettacoli di musica, teatro e cabaret che lo hanno reso un artista completo.

Giovedì 13 settembre, ore 21.30 – JUMPIN’ UP – Palco del Giardino – (ingresso gratuito) – Tornano al Mercato le note swing dei Jumpin’up. A partire dalle 21.30 sul palco di Sanlorenzo, tra i profumi del giardino, gli otto musicisti della band siciliana ricreano il sound originale della musica degli anni ’40 e ’50.

In scaletta brani di musica italiana e americana, da Fred Buscaglione a Renato Carosone passando per Nat King Cole, sound swing, old rhythm & blues, rock & roll e jumpin’ jive, per un repertorio ballabile che riesce a trascinare il pubblico di ogni età. Lo show si svolge in pieno stile anni 50, nell’abbigliamento, nella strumentazione, nelle coreografie, ma anche nel modo di interpretare lo spettacolo.

Nata nel 2005, la swing band siciliana è composta da Tony Marino alla voce, Giuseppe Montalbano alla chitarra, Andrea Di Fiore al contrabbasso, Ciccio Leo al pianoforte, Peppe Falzone alla batteria, Carmelo Sacco e Angelo Trento ai sax, Nicola Genualdi alla tromba.

La band si forma con l’intento di ricreare il caloroso sound dello Swing e del Jive degli anni 40 e 50, musica che regnava sovrana nelle sale da ballo dell’epoca, una musica nata per divertire. Mutuando la classica formazione combo delle band dell’epoca, con sezione ritmica, fiati, pianoforte, chitarra e voce, il gruppo ricrea in perfetta sintonia il ritmo frenetico di una musica che non è mai tramontata.

Venerdì 14 settembre, ore 21.30 – SERATA DURAN DURAN CON GLI SKIN TRADE – Palco del Giardino – (ingresso gratuito) – Brillano le “Stelle a Sanlorenzo” con gli Skin Trade per un concerto che infiamma grandi e piccoli.
La band è composta da Giampiero Militello (voce), Nicolò Florio (chitarra, cori), Giuseppe Maniaci (basso, cori, programming), Massimo D’Antoni (tastiere), Roberto Giammanco (batteria), Francesca Ippolito (voce, cori). A quarant’anni dalla formazione dei Duran Duran rivivono al Mercato per un’intera serata le atmosfere adrenaliche dei concerti della band britannica da 100 milioni di dischi.
Esattamente 40 anni fa nasceva la prima formazione dei Duran Duran. Da allora, la band vanta 14 album, 100 milioni di dischi venduti, con singoli di enorme successo come The Reflex, Wild Boys, Notorious, A View to a Kill (l’unica colonna sonora di 007 arrivata al numero uno), ma anche canzoni diventate inni come Save a Prayer e Ordinary World, altre meno note, ma amatissime dai fan, come Matter of Feeling e Hold Back the Rain.