Al via mostra fotografica di Antonio Calabrese: “La Vecchia dell’Aceto”

287

Dal 7 al 14 settembre, presso Archivio Storico Comunale, si terrà la mostra fotografica di Antonio Calabrese “La Vecchia dell’Aceto” a cura di Silvia D’Anca, Con il Patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Palermo, Inserita nel calendario di “Palermo Capitale della Cultura 2018”.

Il fotografo palermitano Antonio Calabrese presenta una narrazione per immagini ispirata a una storia vera della Palermo di fine Settecento.

E’ la vicenda di Giovanna Bonanno, meglio conosciuta come “la Vecchia dell’Aceto”, che attraverso il suo “arcano liquore aceto” – in realtà un potente veleno – cambiò la sua misera esistenza e quella di molte donne e alcuni uomini infelicemente sposati finchè, nel 1789, venne condannata alla forca per veneficio.

L’idea di questo racconto trae ispirazione dagli inchiostri di Silvia D’Anca, anch’essi in mostra a fianco dei “quadri” fotografici di Antonio Calabrese che interpretano in chiave contemporanea i momenti salienti di quella storia, spesso ritraendoli nei luoghi urbani a cui essi si legano. La visione delle immagini è arricchita dalle voci recitanti di Emanuela Davì, Santa Franco e Antonio Silvia che evocano, per frammenti, gli atti del processo a Giovanna Bonanno.

Inaugurazione 7 settembre

Ore 17.30: “performance urbana” dai Quattro Canti all’Archivio Storico Comunale.

Ore 18.00: apertura mostra con i saluti istituzionali di Andrea Cusumano, Assessore alla Cultura del Comune di Palermo e di Eliana Calandra, Direttrice della Biblioteca e dell’Archivio Storico Comunale di Palermo.

La performance introduttiva è ideata e diretta da Silvia D’Anca.

Con la partecipazione di: Alessia Aprile, Roberta Parisi, Miriam Sapienza, Roberta Sapienza, Silvia Sapienza, Alessandra Sciortino, Francesca Sciortino, Silvana Travali (performers), Floriana Patti (performer e contributo coreografico), Emanuela Davì e Alba Sofia Vella (performers e voce), Armando Fiore (percussioni).

La mostra sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 13,00 e mercoledì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15,30 alle 17,30.