Calatafimi Segesta Festival: nel week end va in scena Dyskolos

Condividi su:

Tuccio Musumeci protagonista a Segesta Dyskolos sul palco del Teatro Antico

Dal18 al 20 agosto, alle 19.15, al Teatro Antico di Segesta, andrà in scena Dyskolos, l’esilarante commedia di Menandro per il Calatafimi Segesta Festival Dionisiache 2017, la manifestazione organizzata dal Comune di Calatafimi Segesta in sinergia con il Parco Archeologico di Segesta e la direzione artistica di Nicasio Anzelmo. Il testo di Menandro, rivisto grazie all’adattamento e alla regia di Romano Berardi, vanta di un cast d’eccellenza composto da Tuccio Musumeci, Miko Magistro, Margherita Mignemi, Debora Bernardi, Salvo Piro, Plinio Milazzo, Maria Rita Sgarlato, Antonio Castro ed Enrico Manna.

Menandro (Atene 342 circa 291 circa a.C.) è il maggior poeta greco della commedia nuova. Appartenente a una ricca famiglia borghese, fu avviato all’arte drammatica dallo zio materno, il poeta Alessi, ed educato alla scuola del peripatetico Teofrasto; conobbe anche Epicuro e fece parte del circolo letterario e artistico di Demetrio Falereo. Di costumi raffinati, amante dei piaceri ed estraneo alle vicende politiche, trascorse tutta la sua vita nella città natale, dedito alla sua arte e, secondo Alcifrone, al tenero amore della cortigiana Glicera, rifiutando linvito di Tolomeo Sotere a trasferirsi in Egitto.

Conosciuto solo per fama e nella rielaborazione dei comici latini, Menandro è venuto alla luce, nel 1957, in una parte della sua produzione originale, attraverso papiri egiziani. Le tre migliaia circa di versi, contenuti in frammenti di varia lunghezza, riguardano una quindicina delle cento e più commedie composte in trent’anni di febbrile attività e solo per poche sono restituite parti che permettono di ricostruirne il contenuto e giudicarne il valore.

L’unica rinvenuta pressoché intatta è appunto il Dyskolos (317 a.C.). Vi si narra la vicenda di Cnemone, vecchio scontroso e misantropo, che, solito cacciare a bastonate chi aspira alla mano della figlia, alla fine si ricrede riguardo alla bontà del prossimo, quando viene salvato, dal pozzo dove era caduto, proprio da Sostrato, un giovane e ricco ateniese innamorato della ragazza.

Nello spettacolo realizzato dal Teatro Stabile di Catania e dal Teatro della Città, l’autore dell’elaborazione si è divertito a mescolare situazioni e personaggi, tanto che, pur rispettando la vicenda raccontata da Menandro, ne è scaturita una commedia del tutto nuova che oltre ad esaltare gli elementi comico-grotteschi del testo originale, offre agli attori materiali e suggerimenti per una diversa interpretazione, e al pubblico uno spettacolo nuovo, brillante e pieno di ritmo.
Biglietteria:
Botteghino:
0924.953013 328.866.37.74 – 388.859.04.66

Info e prenotazioni:
370.137.97.58 0924.950.586

Permalink link a questo articolo: http://www.palermoweb.com/palermoweb/index.php/calatafimi-segesta-festival-nel-week-end-va-in-scena-dyskolos

Lascia un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com