Category: Paesi

Ott 05

Alia: città giardino e stazione climatica

Abbarbicata sulla propaggine montuosa occidentale delle Madonie, offre un panorama unico ed affascinante: dall’Etna alle Isole Eolie, ed uno stupendo e variopinto paesaggio. Al centro della Sicilia dei Feudi si affaccia nelle Valli del Torto e dell’Imera che partecipano al sistema della Valdemone. Fondata nel 1623 da Pietro Celestri su “licentia populandi” del 1615 ha avuto …

Continua a leggere »

Set 20

Villabate: acquisire una forte identità

Villabate sorge nella parte terminale della valle dell’Eleuterio, un fiume che fino al IV secolo a.C era navigabile fino a Marineo. Le prime tracce di insediamenti umani lungo le sue sponde risalgono al periodo preistorico, come testimonia la splendida grotta della Cannita, paragonabile per importanza – secondo il Caracausi – alla famosa grotta dell’Addaura. Si …

Continua a leggere »

Set 20

Termini Imerese: lo sviluppo sostenibile di un centro antichissimo

Termini Imerese ha accarezzato a lungo l’idea di uno sviluppo industriale diffuso, capace di dare lavoro e benessere alla gente di un intero comprensorio. Nacque così l’agglomerato industriale, nei pressi dell’autostrada Palermo-Catania, che tante speranze alimentò negli anni 70, in larga parte deluse da una politica industriale capace soltanto di creare «cattedrali nel deserto» o …

Continua a leggere »

Set 20

Misilmeri: il segno lasciato dagli Arabi

E’ una cittadina situata alle falde meridionali della montagna Grande, nella media valle del fiume Eleuterio. Ad ovest troviamo le alture di Gibilrossa che si protendono sul golfo di Palermo; ad est, tra gli agrumeti, si scorge il corso del fiume, ed è proprio l’acqua di questo fiume torrenziale uno dei motori dell’economia locale, la …

Continua a leggere »

Ago 31

Partinico: dalle lotte al territorio

Partinico sorge alle falde del colle Cesarò, in una vasta zona pianeggiante, dove la viticoltura rappresenta il settore economico portante. Il suo sviluppo é stato enormemente favorito, negli ultimi anni, dalla diga Jato, un invaso artificiale voluto fortemente dai contadini della zona, che per esso hanno condotto epiche battaglie non violente sotto la guida del …

Continua a leggere »

Ago 31

Castelbuono: “capoluogo” delle Madonie

Castelbuono deve le sue origini ai Ventimiglia, Signori della Contea di Geraci, i quali, agli inizi del 1300, decidono di costruire un castello sul poggio dominante l’antico casale di “Ypsigro”. A pochi chilometri dal mare, Castelbuono si è sviluppata ai piedi delle Madonie in una piacevolissima vallata abitata già nel neolitico e ricca di memorie …

Continua a leggere »

Ago 16

Carini: l’economia del territorio

Le prime forme dell’economia dell’antica Hyccara sono collegate alla presenza del mare. Di questa civiltà che si perde nei millenni, rimane, come testimonianza forte, una significativa attività marinara, condotta da alcuni pescatori che sembrano mantenere intatta la cultura di un mestiere primordiale. Ciò garantisce al nostro territorio un’ immagine suggestiva, di notevole interesse antropologico, ben …

Continua a leggere »

Ago 16

Carini: eventi e tradizioni

Carini è un paese ricchissimo di tradizioni festive che si collegano all’antico vissuto di culture che attraversano l’evolversi di una economia multipla: dalla pesca all’agricoltura alla pastorizia, con interessanti aperture alla pratica artigianale e al commercio dei prodotti creati nel territorio. Al tempo stesso, la rinascita di un impegno artistico – culturale forte ha consentito …

Continua a leggere »

Ago 16

Carini: il territorio

Sul piano urbanistico Carini presenta due assetti perfettamente contigui: quello medievale e quello moderno. Il primo ha come riferimento centrale il Castello, attorno al quale si estende l’antico borgo con la Chiesa di San Giuliano, i magazzini del barone, lo stesso edificio municipale. Il tutto, era circondato, verosimilmente, da una cinta muraria, di cui la …

Continua a leggere »

Ago 16

Carini: parco archeologico

Una delle aree archeologiche finora individuate consiste in una fascia di terra di una estensione mediamente non superiore ai 150 metri che, a partire dal Baglio Carini (baglio dei pescatori), si estende per circa un chilometro verso sud-ovest, costeggiando nel primo tratto la riva del mare e poi proseguendo nell’entroterra fin presso le grotte di …

Continua a leggere »

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com