Chemioterapia: dai grandi classici del cinema alle storie dal vero dei pazienti

242

ONCOMovies® è un progetto ideato con l’obiettivo di richiamare l’attenzione dei medici oncologi e dei pazienti sull’importanza della Qualità di Vita durante le terapie, attraverso la forza del linguaggio cinematografico, catalizzatore da sempre di emozioni.

Negli ultimi 60 anni della storia del cinema, oltre 80 film si sono occupati di cancro: l’idea portante di ONCOMovies® è quella di valorizzare questo grande patrimonio di immagini e di storie per illustrare la vita reale del paziente in chemioterapia, quello che accade oltre e al di fuori delle porte dell’ospedale, così da cogliere tutti gli aspetti che la persona con tumore affronta durante il percorso di cura e che possono sfuggire all’osservazione del medico.

Che cosa è ONCOMovies®?

ONCOMovies® oggi si sviluppa parallelamente su due filoni: uno dedicato all’oncologo e l’altro al paziente.
L’oncologo, attraverso il sito www.oncovip.it , ha la possibilità di vedere quattro trailer contenenti scene di film famosi che affrontano le tematiche della Qualità di Vita dei pazienti oncologici durante la terapia, commentati dagli specialisti. I video vogliono richiamare l’attenzione del medico su quattro tematiche specifiche: ‘Sessualità e Tumore’, ‘Nausea e Vomito’, ‘Buona e cattiva comunicazione’, ‘Il senso della vita’, spesso molto sentite ma sottaciute dai pazienti.

Dal 14 novembre, anche il paziente, attraverso il sito www.nonausea.it , avrà a disposizione un trailer a lui dedicato. Scene tratte da film memorabili, anch’esse commentate da un board interdisciplinare, avranno l’obiettivo di accrescerne la consapevolezza rispetto all’importanza che il dialogo aperto con il proprio oncologo riveste nella corretta gestione degli effetti collaterali che impattano sulla propria Qualità di Vita.

Che cosa diventerà ONCOMovies®?

Con ONCOMovies® i pazienti da protagonisti in classici del cinema diventano autori di nuove storie: le loro.
Dal 15 novembre al 30 gennaio 2013, i pazienti potranno inviare al sito www.nonausea.it le loro testimonianze, che diventeranno lo spunto narrativo per la realizzazione di un corto cinematografico.

Il cortometraggio, promosso da Salute Donna e SIPO, sarà realizzato in collaborazione con il Festival Internazionale del Cortometraggio di Roma e presentato nel corso dell’edizione 2013 del Festival.