Cinquemila visitatori per la pista sul ghiaccio “PALERMO ON ICE”

837

giard_inglese_iceOltre cinquemila pattinatori nei primi giorni di “Palermo on ice”, la pista sul ghiaccio del Giardino Inglese di Palermo

Palermitani popolo di pattinatori. È diventata una moda cittadina trascorrere qualche ora a “Palermo on ice”, la pista sul ghiaccio del Giardino Inglese, all’interno del pattinodromo comunale (ingresso diretto da via Duca della Verdura, oppure da via Libertà o via Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa), che a dieci giorni dalla sua inaugurazione registra oltre cinquemila visitatori unici.

Uno spazio grande oltre 800 metri quadri (la pista ne occupa 600) e coperto da una tensostruttura, dove bambini, adulti, adolescenti e gruppi di amici sembrano avere trovato un punto di riferimento per divertirsi e darsi appuntamento.

A chi vuole scivolare sono forniti dei pattini con le lame su misura (necessari per muoversi e mantenere l’aderenza sul ghiaccio) e calze monouso con cui ci si può muovere liberamente lungo la pista, supportati, dall’aiuto di maestri esperti.

Un punto di ritrovo per famiglie, che possono qui rilassarsi e svagarsi grazie ai numerosi servizi offerti.

Ad attrarre ancora di più il pubblico, il grande albero costruito con 50 mila led. Un’opera di illuminazione eco-sostenibile, che supera appena il chilowatt.

L’evento è patrocinato in modo non oneroso dal Comune di Palermo.

La pista rimarrà aperta ogni giorno fino all’1 febbraio dalle 10 a mezzanotte. Nel corso delle settimane non mancheranno degli appuntamenti speciali.

L’ingresso costa 5 euro per chi vorrà pattinare mezz’ora, 7 per un’ora di giri sul ghiaccio.

Sempre qui è possibile comprare in anteprima la prevendita a 7 euro, invece che a dieci, per due lanci al “Big fly bag”, ovvero il lancio al volo dall’alto su un immenso materasso, che si terrà a marzo al parco di Case Rocca in viale del Fante a Palermo.