Conservatorio: concerto di Gianfranco Pappalardo Fiumara

1265

Pappalardo FiumaraVariazioni Goldberg per la Stagione concertistica 2014 del Conservatorio Bellini con il pianista Gianfranco Pappalardo Fiumara

Giovedì 4 dicembre alle ore 21,00 nella Sala Scarlatti del Conservatorio Bellini (via Squarcialupo, 45) il pianista Gianfranco Pappalardo Fiumara, affermato interprete bachiano che si è formato con Rosalyn Tureck, eseguirà le Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach.

Gianfranco Pappalardo Fiumara, diplomatosi al Conservatorio di Milano con il massimo dei voti e la lode, ha studiato con Vincenzo Balzani e Rosalyn Tureck. Interprete bachiano, è vincitore di premi internazionali quali l’Ibla Grand Prize Ragusa – New York, Concorso di Pisa, Concorso Neglia di Enna. Ha inciso con la Pana Music di Milano, la Bongiovanni di Bologna e la Rai di Palermo e a Roma nella Cappella del Quirinale in filodiffusione Rai. Apprezzatissimo il suo doppio CD dedicato alle Variazioni Goldeberg di Bach incise ed edite per «The Classic Voice» nel 2011, incisione che sarà a breve riedita da Decca.
Si è esibito in Asia, America ed Europa, ospite di importanti istituzioni come la Carnegie Hall di New York, la Sala Verdi e il Teatro alla Scala di Milano, il Teatro Presidenziale di Ankara e il teatro di Montreal, le principali sale del Giappone con orchestre quali l’Orchestra Sinfonica Siciliana, l’Orchestra Sinfonica di Città del Messico, l’orchestra filarmonica del Nuovo Mondo di Montréal, l’orchestra sinfonica di Kiev e di Volgograd, l’orchestra Guido Cantelli di Milano, l’Orchestra Sinfonica del Governo del Messico sotto la direzione di personalità quali Enrique Batiz, Michel Brousseau, Roman Matsov, Donato Renzetti, Livio Buiùc, Julius Kalmar, Gianluigi Gelmetti, John Rutter.
Ha collaborato con artisti quali Katia Ricciarelli, Cecilia Gasdia, Salvatore Accardo, il trio della Filarmonica di Stato di Bucarest, Maria Knàpic. Ha registrato per Radio Rai, Radio del Quebèc, Radio Classica. È autore di pubblicazioni su Antonio Salieri, Carl Filtsch e Wolfgang A. Mozart.
Dopo aver insegnato presso i conservatori di Cagliari e Milano, attualmente è professore in Discipline Teorico-Musicali presso il Conservatorio di Palermo nei dipartimenti di Musica Elettronica, Musica Barocca e Jazz ed inoltre docente a contratto presso l’Università di Palermo Facoltà di Lettere per Grammatica della Musica.
Fra i prossimi impegni per il 2014 è previsto il ritorno alla Carnegie Hall di New York, dove ha già suonato con successo nel marzo 2013 diretto da J. Rutter, e a Città del Messico con il Primo concerto di Beethoven, inoltre Cipro, Giappone, Lisbona.
Nel novembre 2012 è stato insignito di un riconoscimento speciale da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: la Medaglia d’Onore e rappresentanza per i meriti artistici conseguiti in Italia e nel mondo.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.