Dalle musiche sconosciute di Piazzolla alle arie d’opera: gli ultimi due concerti di Natale a Palermo

253

Anche quest’anno Natale a Palermo chiude il suo ciclo: ogni concerto ha registrato il tutto esaurito; il pubblico ha scoperto le chiese più nascoste e ricordato quelle più conosciute; ha applaudito con lo stesso entusiasmo interpreti rodati e giovanissimi musicisti in erba. La rassegna di dieci appuntamenti gratuiti nelle chiese – organizzata dal Rotary Club Palermo Est, e rpomossa dai Rotary, Lions, Inner Wheel, Soroptmist, con le associazioni Volo, Zonta Palermo Triscele e I.D.E.A. hub, Ande, il contributo della “Settimana delle Culture”, e il sostegno dell’Accademia Musicale Siciliana – si avvia dunque a chiusura con gli ultimi due appuntamenti. Sabato 5 gennaio alle 19 al Carmine Maggiore, il Sicily Ensemble – formazione formata di recente che affonda le sue radici nel Conservatorio Scontrino di Trapani – proporrà un viaggio tra le composizioni di Astor PIazzolla, da quelle meno conosciute per la “Maria de Buenos Aires”, ai pezzi più noti, come “Oblivion” o “Libertango”. E domenica 6 gennaio, sempre alle 19 si chiude con il tradizionale concerto nella chiesa di San Domenico: protagonista come ogni anno l’orchestra dell’Accademia Musicale Siciliana guidata dal direttore artistico della rassegna, Gaetano Colajanni. I cantanti Letizia Colajanni e Leonardo Alaimo proporranno arie liriche, melodie italiane e canzoni napoletane. Ingresso libero.

5 gennaio. Dedicato a Piazzolla. Il Sicily Ensemble è una formazione di recente costituzione ma già con esperienze concertistiche di rispetto a livello nazionale. I suoi componenti sono legati al “Laboratorio di Musica di Insieme” diretto da Franco Foderà al Conservatorio “A. Scontrino” di Trapani: Giovanna Mirrione, pianoforte; Daniele Collura, fisarmonica; Antonella Scalia, violino; Ruth Gonzales, viola; Francesca Fundarò, violoncello; Giuseppe Adamo, chitarra ;Alberto Fiorentino, contrabbasso e Nicoletta Bellotti, voce: si sono specializzati nello studio e nell’esecuzione delle musiche di Astor Piazzolla, anche le meno conosciute.

Programma | Astor Piazzolla

Fuga Y Misterio (dall’opera “Maria de Buenos Aires”)
Yosoy Maria (dall’opera “Maria de Buenos Aires”)
Ave Maria
Michelangelo 70
Los paraquas de Buenos Aires
Vuelvo al sur
Violetas populares
Soledad
Adios Nonino
Fugata
Escualo
Oblivion
Libertango

6 gennaio | arie d’opera e canzoni napoletane. L’ Accademia Musicale Siciliana è l’ unica orchestra siciliana che si è esibita alla Carnegie Hall di New York; è stata fondata nel 1987 da Gaetano Colajanni con lo scopo di diffondere la cultura musicale. Finora ha svolto un’intensa attività concertistica in numerose città d’Italia, in Francia, U.S.A., Giappone, Malta e Libano, e ha effettuato delle registrazioni televisive per conto della RAI ed anche per emittenti private. Ha accompagnato i vincitori del I Concorso Internazionale “Spiga d’Oro” Città di Pollina, presieduto da Josè Carreras. L’A.M.S. ha accompagnato la cantante Jazz Laura Fiji ed il chitarrista Irio De Paola, oltre al trombettista cubano Arturo Sandoval indagando così ambiti non strettamente classici.
Messinscene: 2006 Rigoletto e Così Fan tutte; 2007 Lucia di Lammermoor e Carmen; 2008 Il Trovatore e Samson et Dalila; 2009 Don Giovanni e L’ Elisir d’ amore.
Gaetano Colajanni,ha completato il suo percorso musicale al “Conservatorio Royal de Musique” di Bruxelles (Belgio) studiando canto con Jules Bastin, clarinetto con Pierre De Leye, composizione con Marcel Poot e direzione d’orchestra con RenèDefossez. Ha diretto orchestre nazionali ed internazionali. Ha effettuato diverse tournée in Giappone (Osaka-Suzuki), Francia, Stati Uniti d’America (Washington D.C, Philadelphia, Orlando, New York, Boston) . Dal 2009 è direttore ospite della Melbourne City Opera. È stato presidente di numerosi concorsi internazionali di canto e direzione d’orchestra nel mondo, Commissario governativo e ispettore di Istituti Musicali pareggiati.

Tutti i concerti sono ad ingresso libero