Epifania al Mercato di San Lorenzo con Ivan Fiore

103

Il 6 gennaio nuovo appuntamento al Mercato con “Indovina chi viene a cena”, il format ideato da Ernestomaria Ponte e condotto da Clelia Cucco. Ospite della serata Ivan Fiore che per l’occasione sarà anche il banditore speciale del “mercante in fiore”.

In occasione dell’Epifania a partire dalle 21.30 si apre al Mercato un evento speciale con la nuova puntata di “Indovina chi viene a cena”, il nuovo format ideato da Ernestomaria Ponte e condotto da Clelia Cucco che tra interviste scomode, prove artistiche e culinarie coinvolge alcuni dei nomi più amati dello spettacolo.

Ospite speciale della serata sarà Ivan Fiore. Per l’occasione, il cabarettista palermitano tra domande “scomode” e prove artistiche, sarà anche il banditore speciale del “mercante in fiore”, il gioco più amato delle feste in una versione rivisitata e originale con carte speciali.

Ecco che al posto del lattante o la castellana, ci saranno delle carte inedite con i personaggi e le pietanze che hanno rappresentato il Mercato fin dalla sua apertura: dal suino nero dei Nebrodi a Cannavacciuolo, dalla cassata al pescivendolo, dalla vacca cinisara al lapino.

Il banditore Ivan Fiore cercherà di contrattare le carte in un gioco che diventa un vero e proprio show con sketch esilaranti. E sul banco diversi premi, tutti da scoprire.

Questo con Ivan Fiore è il terzo appuntamento con Indovina chi viene a cena, che ha debuttato al Mercato proprio con il suo ideatore Ernestomaria Ponte. Lo show coinvolge alcuni dei nomi più amati dello spettacolo, tra interviste scomode, prove artistiche e culinarie.

Grandi ospiti e tante sorprese per uno show divertente dove protagonisti saranno il buon umore e l’ironia di chi riesce a dire cose assolutamente vere attraverso una risata.

Ivan Fiore nasce artisticamente nel 1995, dal trio ScarpeDiem, con il quale condivide per sei anni l’avventura nel mondo dello spettacolo. Inizia nel 2000 il suo percorso da monologhista, frequentando laboratori di cabaret come Caffeteatro e Zelig, affinando il suo linguaggio e ritagliandosi un genere di spettacolo nuovo e fresco. Nel 2002 vince il festival del cabaret di Catania e il festival di Sesto San Giovanni. Notato dagli autori di Bulldozer, entra a far parte del cast fisso del programma di Rai Due. Nell’ottobre del 2004 si trasferisce sul palco di Colorado Cafè su Italia Uno dove, con la chitarrina, racconta il suo mondo.