Home » Events » In Alley Cagliostro collective of young photographers

In Alley Cagliostro collective of young photographers

Share on:
  • 16
    Shares

Il centro storico, raccontato tra caffè, mercati e colori. Marco Amato l’artista “contemporaneo popche si divide tra astri e scatti

 

Partono da un sentimento vero e sincero, dall’amore verso un quartiere come Ballaro, coacervo di umanità veramente uniche, le foto della collettiva fotografica in mostra but the 30 giugno in Vicolo Cagliostro.

A esporre nell’ambito del progetto “Ballarò tra storia, culture, traditions and street language”, promosso dall’associazioneBallaro Workshop” per “Palermo Capitale Italiana della Cultura “, sono Marco Amato, Alessandro Amantia, Claudia La Marca e Monica Guarneri.

Emozioni, those that can live looking at these images, that, for example, in the case of Marco Amato, young astrologer Palermo with a passion for photography, They come out through his daily roam the streets of his beloved city center, admiring the many historical monuments, between coffee and strictly floral breakfasts. Respirando, at the same time, the vibrations of a popular theater that feeds on the streets and in the heart of the historical center.

«The protagonist of my photos is the city – explains Marco Amato -, life that reigns around me, among the artisans, merchants, artifacts, restaurateurs with their products, historical markets, colors, customs, the costumes, the context of this anachronisms. The whole, set in a contemporary Pop (#popbaroque) who meets a Baroque architectural triumph».

A stylistic, to Amato, che pulsa attraverso un caffè ogni giorno diverso, un angolo della città che viene stanato dall’occhio che lo rende protagonista con un immagine di un’attenzione a volte negata o banalizzata, in un racconto di piccoli scatti amatoriali per il centro storico di Palermo, tra qualcosa di tipico da mangiare e la magnificenza dei monumenti palermitani”.

La mostra si può visitare from 10 all 18 da lunedì al sabato, avendo anche la possibilità di incontrare gli autori di queste immagini.

Il progetto ha il patrocinio, tra i tanti, of: assessorato alla Cultura del Comune di Palermo, Fondazione Federico II, Confartigianato, Sistema Bibliotecario Spazi Etnoantropologici e Archivio cittadino, Unipa2018, University of Palermo, Palazzo Bonocore.

SHARE WITH FRIENDS: