Kick Boxing, cresce il numero delle atlete: oltre a migliorare il fisico insegna a sapersi difendere

2394

Andando nelle varie palestre delle varie città italiane, dove si pratica la kick boxing, ci si accorge immediatamente che sono sempre più numerose le appassionate di kick boxing (bambine, ragazze e donne), come hanno anche dimostrato le recenti manifestazioni dedicate a questo sport da combattimento. Negli anni passati questo sport da combattimento veniva praticato quasi esclusivamente da ragazzi, mentre in questi ultimi anni sono molte le ragazze che iniziano a praticare la kick boxing.

Intervistando alcune di queste ragazze praticanti questo sport, sempre più in voga, abbiamo scoperto quali sono i motivi che le spingono ad iniziare ad indossare guantoni e calzari. Uno dei motivi che spinge le donne ad iniziare quest’attività sportiva, aperta a bambini ed adulti di ambo i sessi, è che oltre a tonificare il corpo con la dura preparazione atletica, insegna a sapersi difendere, “cosa che non guasta mai in questi tempi”, rendendole più sicure, consapevoli che in caso di bisogno si può contare su riflessi pronti e su un corpo ben allenato. Si sentono più sicure ed hanno più fiducia in loro stesse. Un altro motivo, non meno importante del primo è che la kick boxing è anche un efficace rimedio contro lo stress, grazie alle combinazioni da fare al sacco o a coppia, molto utili a scaricare la tensione accumulata durante la giornata.

Sembra che le nuove donne abbiano scelto come rimanere in forma: con pugni e calci! Non è soltanto una moda, ma è una vera e propria scelta di vita. Il gentil sesso, infatti, vuole imparare a difendersi ed a prendersi cura del proprio corpo, migliorando il seno, gli addominali, le gambe ed i glutei attraverso questa disciplina sportiva. Anni addietro era prerogativa femminile essere in forma con “grazia”, attraverso l’aerobica, la danza ed il nuoto. Adesso le donne vogliono dimostrare che possono essere femminili anche con i guantoni.

Dal punto di vista fisico, boxando si mettono in moto tutti i muscoli del tronco e degli arti superiori, nessuno escluso. I movimenti principali con le braccia, i famigerati pugni (gancio, diretto e montante) favoriscono il rafforzamento dei pettorali e dei muscoli della spalla (deltoide anteriore). Quando le braccia tornano in posizione di difesa inoltre vengono utilizzati anche i muscoli dorsali e il bicipite (muscolo anteriore del braccio). Il tutto accompagnato da saltelli ripetuti, ottimi per la circolazione, e da movimenti di flessione e torsione che aiutano a snellire la vita, rassodando gli addominali e favorendo la scioltezza di schiena e bacino. Nella kick boxing inoltre, vengono usate in maniera significativa le gambe. Il movimento detto “kick” permette di rassodare i glutei e di rendere più elastici i muscoli delle cosce. Perfetto l’utilizzo dei piedi nel calcio “a martello” che esercita un’azione di allungamento dei muscoli delle gambe, in particolare di quello dei polpacci. Questo sport permette se praticato almeno due volte alla settimana con costanza, di sviluppare e scolpire in maniera armonica tutti i muscoli (meglio se svolto tre volte a settimana). Questo garantisce, soprattutto a seno gambe e glutei di risultare ancora più femminili!

Ma gli uomini che cosa ne pensano delle donne con i guantoni ed i calzari? Dapprima sconcertati, oggi affermano di esserne assolutamente affascinati.

Come per il settore maschile, anche per quello femminile, durante le varie manifestazioni, esiste la suddivisione in varie categorie a seconda dell’età, della cintura, del peso o dell’altezza.

Da diversi anni ormai le ragazze si allenano sia atleticamente, sia tecnicamente con i ragazzi, senza avere problemi di nessun tipo.