La risposta alternativa e provocatoria alla Festa di Halloween? La “Sfilata dei Santi” nel centro storico di Palermo dell’associazione “Regina Coelorum”

293
L'edizione 2017

Saranno almeno un centinaio e sfileranno lungo gran parte del centro storico, ognuno portando con sé la storia di un beato, famoso o meno che sia non ha importanza. Fattasi conoscere come la “sfilata dei santi”, l’iniziativa promossa la sera di mercoledì 31 ottobre dall’associazione “Regina Coelorum” –  che porta il titolo “La Chiesa fucina dei Santi. I Campioni dello Spirito” – vuole essere la proposta alternativa ad Halloween per scongiurare il pericolo che feste di altre culture possano distruggere le nostre più importanti tradizioni. Come quelle legate alla Festa di Tutti i Santi e a quella dei Morti.

«Siamo partiti tre anni fa in sordina e oggi siamo nuovamente qui per celebrare ufficialmente la seconda edizione – spiega Padre Giacomo Ribaudo, parroco della Chiesa Santuario “Maria Santissima del Carmelo ai Decollati” -. In tanti nutrivamo sentimenti di contrarietà, quasi rabbia nei confronti di una proposta culturale come Halloween, tendente a distruggere una tradizione cristiana secolare come quella di Tutti i Santi e dei Morti. Visto che il semplice contrasto, la semplice allocuzione, il consiglio “non partecipate a ..” risultava assolutamente inefficace, abbiamo pensato a questa proposta alternativa che è piaciuta a molti».

Subito, quindi, si sono mossi i gruppi, le comunità e le confraternite che ruotano attorno di Decollati, dividendosi i mesi e dando libero sfogo alla loro creatività per rappresentare al meglio i nostri beati. Chi, infatti, ha deciso di partecipare, ne ha scelto uno e lo ha studiato attentamente, anche per realizzare l’abito giusto che lo potesse raccontare al meglio.

In tanti, dicevamo, parteciperanno, ognuno con le diverse comunità e gruppi religiosi di appartenenza che afferiscono alla parrocchia “Maria Santissima del Carmelo ai Decollati”.

I Santi dell’edizione 2017

Ecco, dunque, che i santi di gennaio saranno a cura della Comunità Jerusalem 7; quelli di febbraio della Confraternita “Madonna del Fiume”; per marzo ci penserà il Movimento Famiglie per la Santissima Trinità e, per aprile, il Gruppo Vocazionale Liturgico; i beati di maggio sfileranno con la Jerusalem 4, mentre quelli di giugno con la Confraternita del Sacramento; quelli di Luglio saranno a cura della Comunità Jerusalem 1, quelli di agosto del Gruppo Gim; i santi di settembre entreranno in scena grazie ai Missionari del Vangelo, quelli di ottobre agli Scout;  i santi di novembre con Jerusalem 7, di dicembre con l’Ordine di Agar.

«La scorsa edizione è stata molto seguita dalla gente – conclude padre Ribaudo –, quindi speriamo che anche quest’anno la curiosità spinga i palermitani a farsi qualche domanda in più. Noi vi aspettiamo».

L’appuntamento sarà alle 20.30 a piazza Pretoria da dove si partirà alla volta di via Maqueda, percorrendo il corso Vittorio Emanuele per giungere a piazza Marina.