Le pratiche virtuose di un’azione generata dalla condivisione. Le esperienze del Cassaro Alto e di Piazzetta Bagnasco

333

Se ne parla domenica 1 settembre durante la quarta edizione della “Festa dell’Onestà” dedicata alla memoria del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa.

Un’azione collettiva che crea tessuto connettivo, quel capitale civico e sociale che si alimenta attraverso la fiducia, la serena convivenza e le reti di associazionismo. Un percorso che genera maggiore progresso sociale ed economico e  dà modo ai cittadini di avere un rapporto sinergico con la pubblica amministrazione. Praticamente l’esperienza delle associazioni “Cassaro Alto” e “Piazzetta Bagnasco”, ormai diventate un modello da potere e dovere replicare a macchia di leopardo in tutta la città. Sarà, infatti, “l’importanza dell’associazionismo per lo sviluppo del senso di comunità” il tema dell’incontro che avrà luogo alle 12 di domenica 1 settembre sul piano della Cattedrale nell’ambito della quarta edizione della Festa dell’Onestà.

A raccontare di queste esperienze che ormai coinvolgono numerosissime persone, cittadini palermitani e non solo, saranno Giovanna Analdi, presidente dell’associazione “Cassaro Alto”, Donato Didonna, presidente dell’associazione “Piazzetta Bagnasco”,  Maurizio Zacco, dell’associazione “Cassaro Alto”, Giulio Pirrotta, “Ballarò significa Palermo”. Modera la giornalista Gilda Sciortino.