Libero Cinema in Libera Terra. Il via con “La nostra strada”, girato tra le aule della scuola media Bonfiglio di Palermo

227

Sarà virtuale la piazza della 15a edizione di “Libero Cinema in Libera Terra”, promosso da Cinemovel e Libera, che quest’anno punta i riflettori su “Mafia, corruzione e nuovi diritti”.

Il nuovo format è quello che vede avvalersi della piattaforma di MYmovies per dedicare riflessioni e storie ai diritti del nostro nuovo mondo. Un viaggio che, dopo i tre appuntamenti di luglio (14, 15 e 16), vedrà la carovana del festival toccare, dal 14 al 20 settembre, 6 tappe in Lombardia, Toscana, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia per proiezioni e collegamenti già da ora molto attesi.

Si parte, quindi, alle 20.45 di martedì 14 luglio con Zero in condotta. La scuola al centro”.  Sarà Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera e del Gruppo Abele, a riflettere sulle sfide educative del nostro tempo. Interverranno: Noemi Minetti, Vanessa Niri, Vanessa Pelucchi, Giulia Serinelli e Giulia Tosoni.

Alle 21.30 la proiezione del film “La nostra strada” di PierFrancesco Li Donni (Italia 2019, 70’).

I protagonisti: Daniel, Desirée, Simone, Morena e il loro professore di lettere Giovanni. I luoghi: l’aula della classe III B della scuola media “Bonfiglio” di Palermo, le loro abitazioni e le strade del loro quartiere, Colonna Rotta. Pierfrancesco Li Donni li segue nell’ultimo anno della scuola media e li va a cercare nuovamente a distanza di un anno. Un riflettore accesso sulla scuola e sulla frontiera, tra i sogni e la dura realtà degli adolescenti italiani. Appena premiato alla XV edizione del “Sole Luna Doc Film Festival, ma all’attivo anche un riconoscimento come Miglior film alla XVI edizione del Biografilm Festival, “La nostra strada” ci ricorda i rischi della dispersione scolastica in un momento delicato per il rilancio del nostro paese.

Per prenotare il proprio posto nella sala virtuale di “Libero Cinema in Libera Terra” basta collegarsi al sito  www.mymovies.it/live/cinemovel.

Anche quest’anno la 15a esima edizione di “Libero Cinema in Libera Terra” sarà un momento di incontro e confronto per i 1.500 studenti che ogni anno partecipano a Schermi in Classe / l’Etica Libera la Bellezza, un progetto di Cinemovel e Libera, selezionato da Miur MiBACT come buona pratica nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la scuola. È un viaggio cinematografico che porta avanti l’esperienza avviata ad aprile quando, durante il lockdown, Cinemovel e Libera hanno lanciato #IORESTOACASA con Schermi in Classe, in collaborazione con Mymovies.it. In 10mila gli studenti che hanno partecipato alla visione gratuita di 4 film, accompagnati dal confronto virtuale con i registi Davide Barletti, Davide Ferrario, Daniele Gaglianone e Daniele Vicari.

Anche “Libero Cinema in Libera Terra” diventa un megafono per dare voce ai territori e agli studenti di tutta Italia, che mai come in questo momento hanno bisogno di nuovi spazi di socialità e confronto per esercitare i valori della cittadinanza attiva e democratica.

Libero Cinema in Libera Terra è promosso da Cinemovel Foundation e Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie, con il sostegno di Miur e MiBACT. Partner istituzionale é la Fondazione Unipolis. Main partner, BNL Gruppo BNP Paribas. Solidal partner, la Coop Alleanza 3.0. Creative partner: Lucrezia Gismondi; Articolture; Frames on the Moon. Media partner: Internazionale; MYmovies; Libera Informazione.

 Per aggiornamenti e per seguire il viaggio della carovana: www.cinemovel.tv, www.facebook.com/cinemovel/; www.twitter.com/cinemovel