Lorenzo Beccati, autore del libro “Il Resuscitatore”, incontra lettori e curiosi appassionati del mito del Dr. Frankenstein in Piazzetta Bagnasco

270
Lorenzo Beccati

Quello in programma dalle 19 alle 20 di giovedì 25 luglio in piazzetta Bagnasco si può considerare un vero e proprio evento sia perché si svolgerà in uno spazio cittadino trasformato dall’omonima associazione in salotto letterario, sia in quanto l’ospite che giungerà ad animare la piazzetta è Lorenzo Beccati per presentare “Il Resuscitatore” (DeA Planeta), il romanzo del Dr. Frankenstein italiano, grazie al quale potere fare un viaggio a ritroso nel tempo.

Un libro nel quale, tra realtà e fantasia, Beccati narra di Giovanni Aldini, un medico italiano che ispirò il personaggio di Victor Frankenstein di Mary Shelley. Ci si ritroverà catapultati nella Londra del 1803 tra miseria e disperazione, alla ricerca di cadaveri non mutilati. A Londra, infatti, le condanne inflitte per impiccagione e non per decapitazione offrono al protagonista ottima merce per portare avanti i suoi esperimenti e soddisfare la sua ossessione: ridare la vita ai defunti attraverso la stimolazione elettrica. Lorenzo Beccati porterà i suoi lettori davanti al patibolo e dentro le galere tra morti sospette, amore sfacciato per la scienza e davanti al più antico dilemma morale: può un uomo sostituirsi a Dio?

Un viaggio in epoche e luoghi lontani, quello che promette e mantiene Lorenzo Beccati grazie alla sua capacità affabulatoria che lo rende un autore unico. Non a caso raccoglie sempre consensi a piene mani. Dalla sua penna sono nati gialli storici di successo come Il guaritore di maiali e Pietra è il mio nome, in cui è riuscito a condensare fatti realmente accaduti e finzione, rigore e visioni, passione e razionalità. Sentimenti presenti in ogni sua fatica letteraria, come anche nelle sue esperienze televisive, facendolo amare sempre senza riserve.

Beccati è, infatti, noto al grande pubblico come autore televisivo; da anni al fianco del suo grande amico Antonio Ricci, ha fatto ridere con i suoi testi televisivi per trasmissioni di successo come Drive-in, Paperissima e Striscia la notizia. Da 31 anni, inoltre, ogni sera intrattiene i telespettatori perché è sua la voce del Gabibbo.

Stefania Petyx

L’evento di giovedì 25 luglio, quindi,  va considerato imperdibile, anche in virtù di coloro dialogheranno con lui: Mario Azzolini, decano dei giornalisti siciliani della Rai, e Stefania Petyx, giornalista inviata di “Striscia la notizia”.

I Presentatori

 Mario Azzolini, decano dei giornalisti siciliani della Rai è un divoratore di libri per mestiere e per passione. Vive in un mondo in cui il tempo è dilatato. Solo così si spiega come riesca a presentare, recensire e leggere centinaia di libri all’anno.

Nella sua estensione temporale, Mario Azzolini è anche autore di testi teatrali e di cabaret e attore.

Il giornalista, però, non vive solo di belle parole, ma anche di fatti concreti. Infatti, nel 2010, è stato eletto sindaco di San Mauro Castelverde. Un piccolo comune incastonato nel Parco delle Madonie, in provincia di Palermo.

Eppure, anche lui ha un limite: avrebbe voluto scrivere un libro, ma non lo ha ancora fatto.

Mario Azzolini

Il motivo? Gli ruberebbe tempo sia per leggere quello che ancora non ha letto, sia per fare quello che ancora non ha fatto.

Stefania Petyx, giornalista inviata di “Striscia la notizia” e portatrice sana di bassotto pignolo. Tra un’inchiesta e un’intervista, tra un inseguimento e un’indagine, Stefania racconta la Sicilia ogni sera su Canale 5. Riesce a farlo soprattutto grazie alla traduzione simultanea del suo inseparabile bassotto.

È la lettrice più veloce del sud Italia. Se si appassiona a una lettura non si ferma più. E per ogni libro che legge, sceglie la sua personale colonna sonora. La musica e il bassotto accompagnano sempre le sue letture e, infatti, il bassotto ormai scodinzola a tempo.

Il luogo

L’associazione “Piazzetta Bagnasco” nasce dalle idee e dalle azioni concrete di commercianti e imprenditori che in piazzetta vivono e lavorano. L’associazione ha trasformato la storica piazzetta palermitana in un luogo di incontro e di confronto.

Cultura, con la presentazione di libri; cinema, con la proiezione nell’Arena Bagnasco; idee, con il coinvolgimento di giovani promesse palermitane. Sono queste alcune delle iniziative che stanno donando nuova vita a piazzetta Bagnasco, presieduta da Donato Didonna. La presentazione dei libri fa parte del progetto “Condividere per moltiplicare”, un incontro tra la voce creativa dello scrittore e l’orecchio curioso del lettore. La piazzetta offre uno spazio comune per discutere, comprendere, approfondire e appassionarsi ai libri e alle storie.