MUSICA CURVA MINORE PALERMO. Il sax newyorkese di Blaise Siwula al festival Curva Minore. venerdì 5 maggio a Palermo

Condividi su:

20 ANNI
CURVA MINORE
contemporary sounds
Palermo, Cantieri Culturali alla Zisa, Sala Perriera
28 aprile > 27 maggio 2017

Venerdì 5 maggio: contemporary jazz vs Action painting. Blaise Siwula  

Contemporary jazz vs action painting: il festival sui venti anni di Curva Minore domani sera (5 maggio) alle 16,30 – alla Sala Perriera dei Cantieri Culturali alla Zisa, via Paolo Gili 4, a Palermo, ingresso 8/6 euro – ospita una conferenza sulla “Terapia contro il dolore senza uso di farmaci” a cura di Bio-life Therapy.
La sera, alle 21 un concerto contemporary jazz miscelato ad una action painting: sul palco, D’Istante 3+2, formazione di musica improvvisata che vede insieme Blaise Siwula a sassofoni e clarinetti, Rocco John Iacovone ai sassofoni, Giancarlo Mazzù alla chitarra e Luciano Troja al pianoforte, oltre all’artista e pittrice Denise Iacovone che, durante l’esecuzione di alcuni brani si produrrà in un action painting.

D’ISTANTE3+2 (Sicilia /USA)
Blaise Siwula sassofoni, clarinetti
Rocco John Iacovone sassofoni
Giancarlo Mazzù chitarra
Luciano Troja pianoforte
Denise Iacovone pittura

La collaborazione fra Siwula, Troja e Mazzù inizia nel 2008 con una performance all’ABC No-Rio di New York, dove Siwula è il direttore artistico della C.O.M.A. Improvised Series, incontri d’improvvisazione che si svolgono regolarmente ogni domenica dal 1998. Il trio, negli anni, si esibisce molte volte negli Stati Uniti, pubblicando due album D’istante3 (Slam, 2012) e Sometimes The Journey Is A Vision (NoFrillsMusic 2013). La presenza dell’amico Rocco John Iacovone non è certamente casuale, visto che a New York, Siwula è tra i riferimenti della musica d’improvvisazione, mentre Mazzù e Troja a New York hanno già suonato più volte con il sassofonista. A Palermo, per la prima volta, i quattro musicisti si uniranno alla pittrice Denise Iacovone che, durante l’esecuzione di alcuni brani, si produrrà in un action painting.

Blaise Siwula (sassofoni, clarinetti).
Dal 1989 è uno dei musicisti attivi nella scena newyorkese dell’improvvisazione e collabora con i movimenti musicali di Amica Bunker, The Improvisers Collective e più recentemente il C.O.M.A. Series a ABC No-Rio dal 1998. Principalmente dedito al sassofono contralto, Siwula suona una serie di strumenti ad ancia, flauto, percussioni e archi. Questa versatilità lo ha portato a collaborare con Cecil Taylor, Peter Kowald, Perry Robinson, Clare De Brunner, Joseph Daly, Vincent Chancey, Joe McPhee, Daniel Carter, Christopher Forbes,

Rocco John Iacovone (sax alto e soprano)
Allievo di Lee Konitz, ha ottenuto una laurea e un master in composizione al’Hunter College dove ha studiato con Nadia Boulanger. Si è esibito sotto la direzione di Sam Rivers con la Orchestral Explorations. Da allora Iacovone si è dedicato completamente alla composizione, alla performance e all’insegnamento vincendo tre borse di studio dalla Chamber Music America. Rocco John Iacovone è l’anima del The Coalition of Creative Artists, gruppo di compositori, musicisti e artisti americani. Fa parte del The Red Microphone Confluence, The Dissident Art Orchestra, Soft to Softer to Silent. Ha suonato, fra gli altri, con Barry Altschul, The NY Jazz Composers Orchestra, Larry Grenadier e ha pubblicato decine di CD che hanno ottenuto importanti riconoscimenti.

Giancarlo Mazzù e Luciano Troja (chitarra e pianoforte)
Giancarlo e Luciano collaborano sin dal 2002, e hanno pubblicato insieme nove album. La loro musica è principalmente basata sulla ricerca di nuove forme ed espressioni, legate alla tradizione del jazz, mescolato con la musica popolare, la classica, la forma canzone e l’improvvisazione libera. Entrambi sono compositori ed esecutori nel Mahanada Quartet, noto ensemble di musica creativa, con Carmelo Coglitore e Carlo Nicita, con cui si sono esibiti in molti festival in Europa e Stati Uniti, oltre ad avere rappresentato l’Italia alla Biennale d’Arte d’Europa e del Mediterraneo ad Atene nel 2003. Hanno pubblicato i CD Uno (Ethnoworld, 2004), Taranta’s Circles (Splasch Records, 2005), Mannahatta (Splasch Records, 2008). A New York nel 2011 hanno fondato il trio D’istante3 con Blaise Siwula.

Sabato 6 maggio, alle 21, Sound containers, concert-performance per un percussionista e differenti 
installazioni di contenitori sonori su musiche di John Cage, Billone, Kagel, Majerhof, Van Hassel, Battistelli. Protagonista lo strumentista emiliano Simone Beneventi che si muove tra biglie frizionanti, tazze tibetane, corde di plastica rigida e bicchieri. Ogni oggetto o corpo rigido, risuona; ogni strumento deve essere preventivamente costruito dall’interprete, creando una nuova componente sonora spaziale; chiude il concerto, il Libro Celibe, un libro d’artista sonoro, ispirato alle Macchine Celibi di Duchamp, qui in una nuova realizzazione ad opera dell’artista del legno Giuseppe Bussi. 

Domenica 7 maggio, alle 21, proiezione sonorizzata dal vivo di “Gods of Bali” di Nikola Draulik (1952), che racconta le cerimonie, le danze, le credenze e i costumi balinesi. Alla chitarra hawaiana, ci sarà l’inglese  Mike Cooper, musicista, compositore, cantante, autore, improvvisatore, chitarrista slide, collagiste del suono, artista radiofonico, architetto del suono e performer per film muti. 

Due le istallazioni visitabili (ingresso: 3 euro) nella Sala Perriera restituita dopo la ristrutturazione, e attrezzata con una nuova tribuna che consente una migliore fruizione dello spazio predisposto per la musica e le arti performativa rivolte alla sperimentazione e ai linguaggi trasversali del contemporaneo. 

Fino al 7 maggio. Ore 10 > 23,30
EXPANSION OF THE UNIVERSE (AUS)
Installazione
Rudolf Wakolbinger composizione ideazione
Liquidcenter produzione realizzazione distribuzione
La musica dell’universo secondo i calcoli della NASA, in una “scatola” sonora interattiva

Fino al 27 maggio
PICTURES AT MORE EXIBITIONS
Paolo Di Vita, Gianni Gebbia, Lillo Nantista, Ernesto Sanfelice, Vittorio Villa
Esposizione di manifesti e materiali di comunicazione
MUSICA X IMMAGINI
Mauro D’Agati, Roberto Masotti, Sergio Gambino, Davide Carrozza, Ross La Ciura, Alessandro D’Amico, Lorenzo Gatto

Il festival per i 20 anni di Curva Minore è stato realizzato con il supporto di Assessorato regionale al Turismo / Comune di Palermo Assessorato alla Cultura / Goethe-Institut Palermo / Forum Austriaco di Cultura / ISB Internasional Society of Bass / Melqart / Incipit / Liquidcenter / Bio-Life Therapy / Disability Pride Italia /Mo.V.I.S. onlus /  Cantina di Pianogrillo Chiaramonte Gulfi / Cantine Agareno Menfi

Permalink link a questo articolo: http://www.palermoweb.com/palermoweb/index.php/musica-curva-minore-palermo-sax-newyorkese-blaise-siwula-al-festival-curva-minore-venerdi-5-maggio-palermo

Lascia un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com