“Note al Baglio 2018”: jazz, fusion, folk e musica classica per una rassegna estiva nel magico Teatro del Baglio di Villafrati

52

Dalla musica classica a quella folk, passando per il jazz e la fusion. Una miscela esplosiva, pensata per andare incontro al giusto di un pubblico quanto più eterogeneo possibile. È la filosofia che anima la quarta edizione di “Note al Baglio”, rassegna musicale proposta dal Teatro del Baglio di Villafrati con la direzione artistica di Giusianna Vitale e Giuseppe Marte.

«Quello che stiamo proponendo quest’anno – spiega Giusianna Vitale – si muove nel solco di una politica che vuole andare incontro ai tanti gusti del pubblico, facendo delle proposte di qualità.  Ovviamente, c’è la componente della passione per la musica che si unisce all’amore per questo spazio, contenitore di arte e cultura aperto non solo ai nostri concittadini. Il “Teatro del Baglio”, infatti, grazie alle rassegne che sta proponendo, si apre a quanti desiderano vivere un’esperienza totalizzante che va dal teatro alla musica, essendo però anche laboratorio di sperimentazione attraverso il quale crescere».

«Questa rassegna fa parte di una strategia di valorizzazione di un contenitore che si diversifica a 360 gradi – afferma Salvatore La Barbera, presidente dell’Istituzione “Teatro del Baglio” –. Collocandosi temporalmente in piena estate diventa anche uno splendido monumento che si trasforma in luogo di socializzazione. Siete, quindi, tutti invitati a venirci a trovare».

Cinque in tutto gli spettacoli ai quali si potrà assistere nello spazio esterno del Teatro, suggestiva scenografia naturale offerta da un luogo che anno dopo anno si attesta sempre più come realtà culturale del territorio.

Il via venerdì 1 giugno con il Coro di Voci Bianche dell’Orchestra Sinfonica Siciliana con la direzione del maestro Fabio Ciulla e l’esibizione di Azzurra Vittoria Moscia al pianoforte. Una serata che si annuncia particolarmente magica, complice il contesto in cui viene ospitata.

Venerdì 29 giugno ecco giungere una band che saprà trascinare con le sonorità folk siciliane e non solo. A catturare con originali percorsi urbani, come quelli contenuti nella nuova produzione dal titolo “Della rivoluzione… e di altri folklorismi” che racconta di un viaggio decennale attraverso campi e colline, baie e contrade, fiabe e leggende, saranno “I Beddi – Musicanti di Sicilia”. Una formazione trapanese composta da Mimì Sterrantino (voce, chitarra acustica e battente, armonica, mandolino); Davide Urso (voce recitante, tamburi a cornice, mandolino, marranzani); Giampaolo Nunzio (voce, organetto, zampogna, friscalettu e fiati, bouzouki); Pier Paolo Alberghini (contrabbasso); Alessio Carastro (batteria etnica, djambè, percussioni) e Francesco Frudà (chitarra elettrica, mandolino). Il loro progetto nasce nel 2005 con un tributo a Rosa Balistreri, facendosi sempre più conoscere per la qualità del loro lavoro. Il 27 maggio del 2010 vincono con il brano “Tarantella Blues” il Premio Trinacria nell’ambito dell’undicesima edizione del “Festival della Nuova Canzone Siciliana”, organizzato dallo staff di Antenna Sicilia.  Nel 2014 la band riceve ricevuto due importanti riconoscimenti: il Premio Cruijllas, conferito dall’associazione Culturale “Sikania” che ha scelto “I Beddi – Musicanti di Sicilia” per rappresentare la nostra Isola nel mondo; il Premio Corrado Maranci, assegnato dall’Associazione Siciliana di Musica Popolare “Cori di Val d’Anapo” per l’attività svolta con prestigio in ambito nazionale e internazionale. L’ultimo singolo si chiama “Ciuri d’amuri” che si avrà l’opportunità di ascoltare in occasione della loro esibizione e Villafrati.

La musica è una malattia dell’anima”. In questa semplice frase si racchiude il senso di un viaggio che le vede unite e catturare ogni volta il pubblico con emozioni che toccano il cuore. Sono le DIVAS (Anita Vitale, voce e piano; Marcella Nigro, voce; Valeria Milazzo, voce; Rita Collura, sassofoni e flauto; Giuseppe Sinforini, batteria), che sabato 7 luglio porteranno sul palco la grande passione profusa nelle frizzanti performance dal gusto musicale unico. Uno spettacolo pieno di gag e d’ironia “femminile” in un omaggio corale alle eterne “dive”della musica come Aretha Franklin, Anita Baker, Carole King e tante altre.

Sabato 28 luglio sarà la volta degli SNIPS (Matteo Mancuso, chitarra; Riccardo Oliva, basso; Salvatore Lima, batteria), gruppo composto da tre giovani uniti dalla passione comune per il jazz e la fusion, stile musicale su cui si ispira la loro musica. Il loro progetto esordisce nell’ aprile 2017 sul web con la pubblicazione di un riarrangiamento del famoso standard “The Chicken” di Jaco Pastorius, che ha raggiunto oltre 1 milione e mezzo di visualizzazioni e decine di migliaia di condivisioni in poche settimane. Da quel momento la scalata al successo.

E se l’energia avrà dominato tutte le performance che animeranno “Note al Baglio”, ancora più esplosiva sarà quella di giovedì 9 agosto con il concerto di Marina Rei e Paolo Benvegnù,  in giro per l’Italia con una narrazione unica e disarmante, fatta di canzoni del passato, del presente e del futuro. Con loro si chiuderà la quarta edizione di una rassegna che renderà l’estate villafratese veramente speciale.

Tutti gli spettacoli avranno inizio alle 21.15 con un biglietto che avrà il costo di € 5,00. Il concerto del 9 agosto, invece, sarà del tutto gratuito. Info e prenotazioni al 389.4230727 o al  392.5580630.