Passeggiata ambientalista a Capo Gallo: scoprire e tutelare un bene prezioso

538

capogallo1_09Lunedì 1 agosto le associazioni ambientaliste Comitato cittadino “il Mare di Sferracavallo”, WWF Sicilia Nord Occidentale, Legambiente SICILIA, Palermo H13.30, Palermo Indignata, Legambiente-Circolo Mesogeo, Associazione Ciavolando, Associazione Posidonia, Associazione Ad Maiora, I Bambini di Sferracavallo, Youdive Capo Gallo organizzano una passeggiata a scopo di sensibilizzare i cittadini palermitani e i turisti al rispetto di questo prezioso bene ambientale ricadente nel territorio di Palermo tra Mondello e Sferracavallo.

Già Riserva terrestre dal 2004 e Area Marina Protetta dal 2002, Capo Gallo risente troppo spesso dall’incuria dettata da poca sensibilità di alcuni cittadini nei confronti della natura. E’ cronaca di questa estate lo sconvolgente incendio che ha devastato ettari di riserva.

Per questo motivo il comitato organizzatore chiede che i cittadini di Palermo si riuniscano per proteggere un bene comune.

Per partecipare basta indossare una maglietta BLU come il mare, oppure VERDE, come i colori delle piante di Capo Gallo e… passeggiare tutti insieme.

Ecco il Programma di massima:
-18:30 appuntamento a Punta Barcarello, alla fine del lungomare di Sferracavallo. I bambini e le mamme di Sferracavallo abbracciano la Riserva.
-19:30, Passiata nella strada d’accesso alla Riserva, fino al cancello d’ingresso.
-20:00 “’ a Talìata” del meraviglioso Tramonto di Capo Gallo.

Attenzione: Ingresso dal lato Barcarello – Sferracavallo, non lato Mondello

Su FB: https://www.facebook.com/events/517318245125691/

Inoltre saranno distribuiti dei moduli di adesione (per chi volesse votare il sito) al Censimento “I Luoghi del Cuore” Promosso dal FAI – Fondo Ambiente Italiano.

Interessante iniziativa che consente di ottenere un’ulteriore protezione da parte del FAI.

Si può aderire on line accedendo al seguente link:
http://iluoghidelcuore.it/luoghi/palermo/riserva-naturale-orientata-capo-gallo/8452

L’impegno dei comitati è finalizzato a evidenziare i problemi della Riserva Orientata di Capo Gallo, dopo i due incendi di chiara matrice dolosa, non ha alcuno scopo se non quello di proteggere un bene comune. 

I comitati vogliono soltanto che la Riserva funzioni e che l’ente gestore e il sovraintendente mettano in pratica quello che stabilisce lo statuto della RNO, così pure il rispetto delle regole civili e ambientali, al fine di educare i fruitori della stessa. 

I cittadini- chiude la nota degli organizzatori- chiedono il ripristino della legalità e l’unico organo che possa attuare ciò è l’ente gestore, al quale chiediamo che operi per il bene di tutta la città di Palermo.

Le attività del FAI possono dare un ulteriore aiuto alla causa ma nessuno ha intenzione, e la velleità, di sostituirsi alle istituzioni; il nostro è un semplice e disinteressato aiuto.

Pertanto, “la passiata” ha un valore simbolico per sensibilizzare l’opinione pubblica affinché si abbia maggiore attenzione per una ricchezza di incommensurabile valore.

Per conoscere la storia e tutte le informazioni sulla riserva si può visitare la pagina dedicata del nostro portale: 

http://www.palermoweb.com/cittadelsole/vtour/riserve/capogallo.htm

Album fotografico del giorno dell’inaugurazione del maggio 2004:

https://goo.gl/photos/MHd9GrRg9q1MF6wX8