Riparte LIBERO CINEMA IN LIBERA TERRA Festival di cinema itinerante contro le mafie

49

La carovana di cinema itinerrnte contro le mafie ha in programma cinque tappe su 17 totali in Sicilia

«I più grandi nemici della mafia sono la cultura e la conoscenza. Il suo miglior amico è l’ignoranza. Proprio quella che vediamo diffondersi anche nel nostro paese come una nuova ideologia e per combatterla anche il cinema può fare la sua parte; l’immagine è l’intuizione più democratica dell’uomo, è per tutti». Ettore Scola

«Le mafie a volte temono molto di più un buon film, di una solo annunciata normativa repressiva. Lo straordinario merito del linguaggio del cinema è quello di impregnare la nostra cultura tanto di denuncia quanto di educazione all’impegno civile». Luigi Ciotti

Con a fianco Luigi Ciotti e nel cuore le parole di Ettore Scola, prosegue nel 2018 l’impegno di Libero Cinema in Libera Terra, la carovana di cinema itinerante contro le mafie che ogni estate viaggia per la penisola con un furgone attrezzato con le tecnologie digitali. Attrezzature che consentono in poco tempo di allestire spazi cinematografici temporanei all’aperto, scegliendo luoghi simbolici dove montare schermo e proiettore per portare le emozioni del cinema direttamente alle persone e promuovere l’allargamento degli spazi democratici e la cultura della legalità.

Il cine-furgone, interamente decorato con la grafica del Festival, è già di per sé un evento mentre viaggia per le strade del paese e uno straordinario strumento di comunicazione. Ospita la tecnologia e la troupe del Festival, percorre ogni anno più di 8.000 km portando il suo messaggio nelle piazze, nei parchi, nelle periferie, nelle terre confiscate ai mafiosi e restituite alla legalità.

Il Viaggio in Italia di Libero Cinema. Cinque le tappe siciliane.

Sono 5 su 17 totali le tappe siciliane di “Libero Cinema in Libera Terra” che dal 17 luglio al 5 agosto percorrerà lo Stivale fermandosi in Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Campania, Puglia, Calabria e, infine, in Sicilia.

Trappeto, Salemi, San Giuseppe Jato, Catania e Scicli i comuni dell’Isola in cui  la tredicesima edizione del Festival di cinema itinerante contro le mafie si fermerà, dall’1 al 5 agosto, per incontrare come di consueto le realtà del territorio – associazioni, presidii, cooperative, istituzioni – in uno scambio sinergico volto a coinvolgere il maggior numero di cosmocivici, nuovi cittadini del mondo globalizzato convinti che la democrazia si sperimenti nel pubblico confronto, nel bilanciamento delicato fra libertà e regole comuni. Proiezioni, performance, laboratori, incontri sono le varie attività del Festival di Cinema Itinerante contro le Mafie che propone per ogni serata film di impatto, interesse e riflessione per il pubblico.

Le tappe autunnali di Libero Cinema si terranno il 5 e il 6 ottobre a Ferrara per il Festival di Internazionale (venerdì 5: RIFIUTOPOLI, Veleni e antidoti e VENTO DI SOAVE di C. Punzi; sabato 6, IL GIOVANE MARX di R. Peck); mentre venerdì 12 ottobre a Parigi per la chiusura del Festival insieme agli Atelier Varan, storico centro di formazione e documentazione audiovisiva. La proiezione in programma: LA GUERRA DEI CAFONI di D. Barletti e L. Conte. L

FILM

Il programma propone una selezione di titoli che affrontano con linguaggio innovativo i temi principali legati all’attività di Libera e della Fondazione Cinemovel: la lotta per la legalità e contro il crimine organizzato, la difesa dei diritti umani e il sostegno ai valori morali e sociali che ispirano le comunità più avanzate. La scelta dei titoli è condivisa con i territori, con la consulenza di Fabrizio Grosoli.

Gli spettatori di questo particolare festival vedranno:

 

Gatta Cenerentola di A. Rak, I. Cappiello, M. Guarnieri, D. Sansone (martedì 17 Luglio, MANTOVA); Oltremare di L. Bianconi; L’ordine delle cose di A. Segre (mercoledì 18 Luglio, GALBIATE (LC) e venerdì 20 Luglio a GATTATICO (RE)); Prima che la notte di D. Vicari (sabato 21 luglio e SEANO CARMIGNANO (PO) e venerdì 3 Agosto a SAN GIUSEPPE JATO (PA)); Con il fiato sospeso di C. Quatriglio (domenica 22 Luglio, ASSISI (PE) e sabato 4 agosto CATANIA); Sono tornato di L. Miniero (lunedì 23 Luglio a PIGNATARO MAGGIORE (CE) e sabato 28 Luglio a Palmi (RC)); L’Ordine delle Cose di A. Segre (martedì 24 luglio a MAIANO DI SESSA AURUNCA (CE) e domenica 5 agosto a SCICLI (RG));  Nato a Casal di Principe di B. Oliviero (mercoledì 25 luglio, CERIGNOLA (FG)); Vento di soave di C. Punzi (giovedì 26 Luglio, MESAGNE (BR) e venerdì 5 Ottobre, FERRARA); L’intrusa di L. Di Costanzo (mercoledì 1 Agosto, TRAPPETO (PA)); Untitled di M. Glawogger, M. Willi (giovedì 2 Agosto, SALEMI (TP)); Il giovane Karl Marx, di R. Peck (sabato 6 Ottobre, FERRARA), La Guerra dei Cafoni di D. Barletti e L. Conte (venerdì 12 Ottobre, PARIGI).

In tour con la carovana quest’anno la conferenza spettacolo Rifiutopoli. Veleni e antidoti (giovedì  19 luglio, IMPERIA; domenica 22 Luglio, ASSISI; venerdì 27 luglio, POLISTENA; sabato 4 agosto, CATANIA; venerdì 5 Ottobre, FERRARA), e che vede sul palco il giornalista Enrico Fontana in dialogo con Vito Baroncini alla lavagna luminosa. In altre piazze sarà replicato Mafia Liquida, performance tra cinema, fumetto e lavagna luminosa.

I campi di Libero Cinema

Alle proiezioni di Libero Cinema assistono anche i tantissimi giovani provenienti da tutt’Italia che partecipano ai campi di Estate Liberi dando vita a un interessante dialogo, confronto, scambio con “la meglio gioventù”. Quest’anno sono 2 i campi tematici di Estate Liberi legati a Libero Cinema in Libera Terra. Si svolgeranno in Sicilia e in Liguria.

30 luglio-5 agosto / Giardino della Memoria, San Giuseppe Jato (PA)

Vivere un Festival, Valorizzare un Bene

Insieme alla troupe di Libero Cinema i partecipanti sperimenteranno azioni di promozione del Festival sul territorio e produrranno progetti e strategie da mettere in campo per ottenere migliori risultati nel comunicare i beni confiscati e il loro utilizzo.

26 agosto-2 settembre / Genova

Ciak si gira

È il campus che vedrà i partecipanti impegnati nella realizzazione di brevi spot e cortometraggi, entrando in tutte le fasi della narrazione, dall’ideazione al montaggio. Una settimana intensa finalizzata a scoprire, attraverso lo strumento creativo, piccole e grandi storie di riscatto dalla violenza mafiosa,  trasformando memoria e impegno in comunicazione visiva. Iscrizioni su www.libera.it.

Libero Cinema in Libera Terra è promosso da:

Cinemovel Foundation e Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie.

Partner istituzionale: Fondazione Unipolis

Main partner: BNL Gruppo BNP

Solidal partner: Coop Alleanza 3.0

 

 

Per gli aggiornamenti quotidiani e per seguire virtualmente il viaggio della carovana gli strumenti sono il sito cinemovel.tv, la pagina FB e TW.

Contatti: info@cinemovel.tv – 338.7814778 /335.7202743 /393.4053112