Sinergia tra Rap e Vigili per incrementare la Raccolta differenziata.

979


Si è tenuto a Piazzetta Cairoli, presso la sede dell’azienda RAP che si occupa di igiene ambientale, un incontro tecnico operativo tra il presidente facente funzioni della Rap Sergio Vizzini e il Comandante della Polizia Municipale Gabriele Marchese con l’obiettivo di programmare azioni sinergiche che puntino all’aumento della raccolta differenziata in città, prevedendo la sensibilizzazione, prevenzione e attività di vigilanza e controllo.


A tal’uopo è stato costituito un tavolo tecnico che si riunirà con
frequenza settimanale e di cui fanno parte rappresentanti degli uffici
dell’Azienda e del Comando che operano nei settori del decoro e della tutela del territorio e rappresentanti di Palermo Ambiente che intervengono sulle attività di informazione e sensibilizzazione.

L’attività sinergica riguarderà sia le aree in cui è attivo il "Porta a
porta" per la verifica del corretto conferimento e della mancata contaminazione fra frazioni differenziabili ed indifferenziata, sia
altre aree della città.

Già nel mese di Gennaio la Polizia Municipale nell’area del porta a
porta ha verificato 97 condomini, riscontrando conferimenti anomali in 52 casi, già sanzionati.
"Da questa sinergia – spiega il presidente della Rap Sergio Vizzini
sono stati già raggiunti degli importanti risultati sia sul fronte dell’aumento della raccolta sia per il contrasto degli
illeciti. Su questo fronte, l’azienda ha in cantiere diverse attività anche di informazione e sensibilizzazione".

Al presidente Vizzini fa eco il Comandante Gabriele Marchese che aggiunge: "Nell’interesse di tutti è importante capire che la raccolta differenziata è una straordinaria opportunità per assicurare
l’igienicità, il decoro cittadino e la salute pubblica. In questo senso è decisiva la collaborazione dei cittadini che devono porre attenzione al conferimento ed alla differenziazione dei rifiuti. Vediamo bene la programmazione di una comunicazione efficace e di sensibilizzazione, ma bisogna pure stigmatizzare e reprimere quei comportamenti incivili che danneggiano l’intera comunità cittadina".