Teatro dei Pupi Mancuso: spettacoli e laboratori aperti e gratuiti

1818

mancusopupipalermoA undici anni esatti dell’apertura del Teatro stabile di pupi Carlo Magno la compagnia di pupari diretta da Enzo Mancuso proporrà tre rappresentazioni di opera dei pupi e un laboratorio di apprendistato sull’arte di costruire un pupo, iniziativa patrocinata del Comune di Palermo – Assessorato alla Cultura.

Erede indiscusso e ultimo discendente della storica famiglia, che dell’antica arte dell’opera dei pupi ha fatto la storia di Palermo a partire dagli anni Venti, Enzo Mancuso è considerato oggi uno dei più giovani pupari palermitani, capace di rinnovare la tradizione senza stravolgerla, ma portandola anzi ad un altissimo livello di narrazione e recitazione.

Cresciuto dietro le quinte dei teatri, ha esordito in tenera età collaborando attivamente agli spettacoli del padre, il quale gli ha tramandato la passione e i segreti necessari alla perpetuazione del difficile mestiere di puparo.

Nei giorni 18, 19, e 20 dicembre c.a. alle ore 18,30 sarà di scena lo spettacolo di pupi “ I Fatti di Malaguerra” libero adattamento scenico su rielaborazione di vecchi canovacci e regia di Enzo Mancuso.

A Parigi mentre si festeggia il ricongiungimento tra il Marchese Oliviero e i suoi figli Grifone il bianco e Aquilante il nero, arriva a corte la bella principessa Rosana delle terre di Genomano in cerca di un valoroso cavaliere da sposare e da incoronare re del suo regno.
L’Imperatore Carlo Magno manda ambasciatori in tutto il suo regno, per avvisare i giovani cavalieri che avrà luogo nella città di Parigi una giostra il cui vincitore avrà come premio la mano della bella principessa Rosana.

Arrivano pretendenti da tutti i regni, fra cui il giovane Morbello, figlio adottivo di Rinaldo, che al primo incontro dichiara il suo amore a Rosana.

Morbello non avendo ancora le armi le chiede al padre, ad Orlando e persino a Carlo Magno, i quali gliele negano perché lo ritengono ancora troppo giovane. Preso dalla disperazione il nostro eroe vuole uccidersi, ma il mago Malagigi lo salva, consigliandolo di conquistare le armi di Meleagro che si trovano nel castello della Maga Uriella…

Laboratorio

LA BOTTEGA DEL PUPARO – scopriamo come si costruisce un pupo palermitano
Lo scopo principale di questo laboratorio diviso in due fasi è quella di far conoscere l’aspetto tradizionale di costruzione di un pupo siciliano di tipo palermitano. E’ nostra intenzione far vedere le fasi di costruzione di un pupo che vanno dall’assemblaggio di un corpo nudo all’assemblaggio di un pupo armato

18-19-20 dicembre 2014 dalle 15,00 alle 18,00
c/o laboratorio via Collegio di Maria (accanto al teatro Carlo Magno)

Fasi 1 laboratorio:
– lavorazione del legno
– Obiettivo: spiegare al pubblico presente le tecniche di costruzione di un’ossatura di un pupo con l’ausilio pratico di utilizzo delle raspe, lime, sgorbie ecc.
Lavorazione e assemblaggio di un corpo nudo

Fase 2 laboratorio :
lavorazione armatura di un pupo
– Conoscere i materiali (armatura di un pupo)
– Utilizzo delle attrezzature per sbalzare i metalli, arabescare gli scudi e assemblaggio di un pupo armato.

Teatro: Via Collegio di Maria al Borgo,17 Palermo – Italia
Tel./Fax 0918146971 – Cell. 3475792257  Info: www.mancusopupi.it