Testimoni di giustizia: Cutrò, avere impedito a Pino Masciari di partecipare al convegno ci fa sentire ancora più soli

141

«Incredibile ciò che abbiamo vissuto a Palazzo San Macuto, dove si stava svolgendo il convegno per la presentazione della relazione annuale sui testimoni di giustizia. Per questo leviamo alta la nostra voce per protestare contro la decisione di impedire al testimone di giustizia, Pino Masciari, di prendervi parte».

Lo afferma l’associazione nazionale “Testimoni di Giustizia”, per bocca del suo presidente.

«Esprimiamo la nostra ferma indignazione per quella che consideriamo un’ingiusta decisione – afferma Ignazio Cutrò – anche nella considerazione che il titolo del convegno richiamava con forza la necessità che la testimonianza di giustizia non sia mai più un cammino in solitudine, bensì un percorso condiviso e condivisibile. Esprimiamo grave amarezza per quella che crediamo essere una decisione alquanto sciocca, resa forse possibile solo dal fatto che la parola solitudine nella vita dei testimoni di giustizia prevale oggi come ieri».

Forte, dunque, l’amarezza e la rabbia per la decisione di isolare proprio i testimoni di giustizia nel giorno in cui il sottosegretario all’Interno, Luigi Gaetti, intendeva fare un bilancio del suo primo mandato come presidente della Commissione Centrale”.

«Non ci resta che pensare – conclude il presidente dell’associazione – che il bilancio di questo primo anno lascia integri i nostri dubbi sulla volontà di sostenere e incentivare la collaborazione dei cittadini onesti».