The Italian Journal Of Gender-Specific Medicine

831

The Italian Journal of Gender-Specific Medicine è la prima iniziativa editoriale mai realizzata in Italia interamente dedicata alla Medicina di genere e alle sue implicazioni scientifiche, sanitarie, culturali e sociali.
La rivista, a periodicità trimestrale, disponibile in versione cartacea e in formato elettronico, nasce dalla collaborazione tra Novartis, azienda focalizzata sui bisogni dei pazienti e in prima linea nel campo della Medicina e della ricerca di genere, e il Pensiero Scientifico Editore, da decenni leader in Italia nell’editoria scientifica e sanitaria.
L’obiettivo condiviso dai promotori della rivista è favorire la diffusione della “cultura” di genere nell’ambito della Medicina nonché promuovere l’aggiornamento professionale e la formazione di esperti in medicina di genere. L’ambizione è quella di colmare il vuoto culturale sull’approccio di genere, uno dei più importanti sviluppi della ricerca biomedica a livello mondiale, e inserire il passaggio da una Medicina “uomo-centrica” ad una Medicina genere-specifica in un discorso più globale che coinvolge oltre alle variabili biologiche anche quelle ambientali.
The Italian Journal of Gender-Specific Medicine ospiterà articoli eminentemente scientifici (review, paper, original articles) che applicano la ‘lente di genere’ in ogni ambito della salute, dalla sperimentazione alla terapia, dalla diagnostica alle strategie di prevenzione, alle politiche sanitarie, ma verrà dato grande spazio anche all’attualità e al sociale con segnalazione di eventi, iniziative formative, report congressuali; inoltre, la rivista pubblicherà interviste a esperti e a esponenti della Sanità istituzionale e regionale, aggiornamenti in fatto di legislazione nazionale ed europea.
La rivista, i cui testi saranno pubblicati in italiano e in inglese, sarà articolata in tre “canali”, o sezioni – scientifico, istituzionale e sociale – e si rivolgerà a tutti i protagonisti diversamente coinvolti sui temi della Medicina di genere: medici specialisti e internisti, ricercatori clinici, farmacologi, decision-maker, dirigenti sanitari, economisti e bioeticisti.
L’iniziativa è coordinata da un Board editoriale di cui fanno parte esperti italiani e stranieri:
• Giovannella Baggio, Ordinario di Medicina di Genere, Università degli Studi di Padova; Direttore UOC di Medicina Generale, Azienda Ospedaliera di Padova, Presidente Centro Studi Nazionale su Salute e Medicina di Genere
• Mara Carfagna, Deputato Popolo della Libertà, Forza Italia
• Delia Colombo, Value & Access Head, Novartis
• Flavia Franconi, Ordinario di Farmacologia Cellulare e Molecolare, Università degli Studi di Sassari; Vice Presidente e Assessore alle Politiche della Persona, Regione Basilicata
• Katleen Kennedy Townsend, Founder and Chair of the Centre for Retirement Initiatives, Georgetown University, Managing Director, Rock Creeck Group
• Fulvio Luccini, Head of Patient Access, Novartis
• Walter Malorni, Dipartimento del Farmaco, Istituto Superiore di Sanità
• Anna Maria Moretti, Presidente del Gruppo Italiano Salute e Genere, GISeG
• Mariapaola Salmi, medico e giornalista scientifico
• Karin Schenck-Gustafsson, Professoressa di Cardiologia, Founder and Chair, Centre for Gender Medicine Karolinska Institutet and Karolinska University Hospital, Stockholm.
I contenuti scientifici sono validati da un Comitato scientifico composto da oltre venti esperti italiani tra cui medici specialisti, internisti, clinici, farmacologi, dirigenti sanitari, farmaco-economisti, bioeticisti e altri ancora, impegnati in materia di medicina di genere.
Sul sito web, sempre a cura de Il Pensiero Scientifico Editore, sarà possibile trovare, oltre alla versione online della rivista, news e attualità, video e risorse sulla medicina di genere.