TRIBUTO PINK FLOYD THE EARLY YEARS AL DORIAN Gli Inside out in uno speciale concerto per cantare i primi brani della band inglese. Il 16 febbraio al locale di Palermo

996

 

Era il 1965. A Londra quattro ragazzi fondarono una band che avrebbe cambiato la storia della musica. Il loro suono era qualcosa di diverso. Lo chiamavano “psichedelico”.

È un percorso nei primi anni dei Pink Floyd quello che gli Inside out, tribute band della formazione inglese, porteranno il 16 febbraio al Dorian in piazza Don Bosco 11 a Palermo.

Dalle 20 i clienti del locale potranno scegliere tra la cena al ristorante o l’apericena. Nel menù fanno bell figura: la bufala e crudo con pecorino su letto di bufala, Reginelle con triglie, finocchietto e muddica atturrata, gli involtini di pesce spada alla siciliana, la coppa di frutta dello chef e la carta dei dolci.

Nell’apericena, sono da evidenziare crepes salate, sfincione bianco o classico, salsiccia col pomodoro, frittate, verdure grigliate, sformati di patate, di pasta al forno e di riso, pizza, riso con funghi, pasta con verdure, couscous, riso al pesto, polenta. E ancora: alette di pollo alla cacciatora tortini di zucca crocchette di latte mangia e bevi.

Alle 22 saliranno sul palco gli Inside out Pink Floyd tribute band, che suoneranno i brani dei primi dischi della band di Roger Waters. Gli Inside out sono: Joshua Ross (voce solista, chitarra elettrica e chitarra acustica), Nicolò Florio (chitarra elettrica, chitarra acustica, lap steel guitar, cori), Fulvio Signorino (tastiere e cori), Mimmo Aiello (batteria), Vincenzo Cosenza (audio, sassofono, cori), Marcello Castellucci (basso elettrico) e Francesca Ippolito (voce solista e cori).

Dopo il concerto seguirà dj set fino a tarda sera di Disma Patorno,

Dorian è aperto dalle 19,30. Ingresso dalle 20 con apericena e concerto. Per prenotare un tavolo telefonare al 380 798 0615.