Home » Eventi » Triunfi e muttetti “La Signura di Palermu”, l’omaggio della Compagnia Cialoma a Santa Rosalia

Triunfi e muttetti “La Signura di Palermu”, l’omaggio della Compagnia Cialoma a Santa Rosalia

Condividi su:

Inserito nel programma ufficiale dei festeggiamenti per il 393° Festino di Santa Rosalia promosso dal comune di Palermo, “La Signura di Palermo” è lo spettacolo a cura della Compagnia Cialoma che si svolgerà lunedì 10 luglio, alle ore 21.15, a piazza Bologni nel cuore del Cassaro.

In un ritmo coinvolgente di musiche della tradizione popolare rielaborate e così, nella loro semplicità, presentate al pubblico in piazza, si omaggerà la Santuzza a pochissimi giorni dall’inizio del tanto atteso Festino cittadino.  

In piena armonia col tema della “leggerezza” che caratterizza l’edizione 2017 del Festino, verrà rievocata la storia della Santuzza, ripercorrendo la sua vita fino a quando fu proclamata Santa. Le musiche, secondo la tradizione Cialoma, sono quelle del Mediterraneo, e nell’onda della leggerezza, si rappresenterà Rosalia attraverso una visione speciale che rievocherà sentimenti, parole e suoni, legati al tempo della nostra Santa Patrona.

Protagonisti sul palco saranno: Piero Giovenco, cantore; Salvino Calatabiano, attore; Linda Mongelli,  danzatrice; Davide Morici, chitarra; Sebastiano Zizzo, violino; Raffaele Pullara, mandolino; Giuseppe Girgenti , contrabbasso; Davide Pendino, percussioni.

Lo spettacolo è liberamente ispirato al testo di Sandro Messina. Le scenografie, del tutto inedite, e gli allestimenti sono di Alessandra Cerrito. Regia di Davide Morici.

Culto e tradizioni si uniscono alla musica e alla piazza cittadina, «Chi vedrà lo spettacolo – dichiara Davide Morici – si sentirà parte integrante di Palermo».

La Compagnia Cialoma tornerà ad esibirsi con un altro momento di spettacolo giovedì 13 luglio, alle ore 19, proprio a piazza Monte di Pietà, dove sorge la prima edicola votiva dedicata alla Santuzza, con il “Triunfo a Santa Rosalia”.

SHARE WITH FRIENDS:  
        
          

Lascia un commento