Trivelle: in Sicilia il costituzionalista Prof. Di Salvatore estensore del quesito referendario, per spiegare le ragioni del SI

569

notrivCOMITATO REGIONALE “17 APRILE VOTA SI PER FERMARE LE TRIVELLE”

IL 13 E 14 APRILE IN SICILIA IL COSTITUZIONALISTA PROF. ENZO DI SALVATORE, ESTENSORE DEL QUESITO REFERENDARIO, PER SPIEGARE LE RAGIONI DEL SI!

UN MARE DI DEMOCRAZIA PER DIRE SI’ AL RINNOVAMENTO DELLA SICILIA

il Prof. Enzo di Salvatore, Costituzionalista estensore dei sei quesiti referendari inizialmente promossi da 10 regioni su sollecitazione del Coordinamento Nazionale NO TRIV insieme ad oltre 200 associazioni, sarà in Sicilia per toccare le città metropolitane di Catania, Messina e Palermo e spiegare le ragioni del SI.

Pochi sanno o ricordano che dei sei quesiti referendari cinque sono già stati soddisfatti secondo la Corte Costituzionale, dal governo Renzi, che li ha inseriti in legge di stabilità. Sono state così già rigettate dal MISE, Ministero dello Sviluppo Economico, 27 autorizzazioni a nuove trivellazioni entro le 12 miglia segnando una prima importante vittoria del fronte NO TRIV.

Il quesito sul quale siamo chiamati ad esprimerci il prossimo 17 aprile ci chiede di abrogare votando SI, la norma che consente la prosecuzione di sfruttamento dei giacimenti di idrocarburi e gas fino all’esaurimento degli stessi, con tutti i rischi ambientali correlati, anziché alla scadenza delle concessioni per e 44 concessioni per 135 piattaforme estrattive. Il prof. Enzo Di Salvatore spiegherà cosa cambia in Sicilia se il 17 aprile vincerà il SI e cosa si rischia invece con la vittoria dell’astensione o del no.

A Catania mercoledì 13/04 dalle ore 20,45,Enzo Di Salvatore terrà un convegno, presso “Città Insieme”, generosamente ospitati da Padre Resca, con Antonio Condorelli, premio “Ilaria Alpi” 2014 per le sue inchieste sul petrolchimico a Siracusa e neo direttore del mensile “S” dove è possibile leggere l’inchiesta sulla piattaforma Vega B, sarà presente il Segretario generale siciliano della Filctem CGIL (chimici, tessili, elettromeccanici) dott. Giuseppe D’Aquila, interverranno il prestigioso economista dell’università di Catania, prof. Maurizio Caserta, il pianificatore del PAES ( Piano di Azione Energia Sostenibile) di CT, l’ing. Giuseppe Sgroi, il più antico attivista NO TRIV di tutta la Sicilia, Salvatore Mauro del Coordinamento Nazionale No Triv, modererà Anna Bonforte, attivista di numerose associazioni ambientaliste ed esponente del comitato catanese Sì #Stop Trivelle.

A Messina giovedì 14/04 alle ore 10,00 presso Palazzo Zanca nella Sala delle Bandiere, si terrà una conferenza stampa che, insieme a Enzo Di Salvatore, vedrà raccolti l’intera giunta del sindaco Renato Accorinti e le associazioni ambientaliste tra cui Zero Waste Sicilia, attraverso il suo presidente, prof. Beniamino Ginatempo.

A Palermo giovedì 14/04 dalle ore 14,30 presso la sede istituzionale di ANCI Sicilia a Villa Niscemi si terrà un incontro conferenza stampa alla quale insieme al Prof.Enzo Di Salvatore, saranno presenti il Presidente dell’ANCI e sindaco di Palermo, Prof.Leoluca Orlando con i Sindaci siciliani tra cui quello di Messina Renato Accorinti e quello di Caltanissetta Giovanni Ruvolo, in rappresentanza dell’Arcivescovo di Palermo Mons. Orefice il Prof. Giuseppe Notarstefano Direttore dell’Ufficio diocesano per i problemi sociali e il lavoro, il segretario regionale della FIOM CGIL Roberto Mastrosimone, insieme ai rappresentanti delle associazioni ambientaliste e di promozione sociale che hanno promosso e costituito il Comitato regionale “Vota SI per fermare le trivelle”ed i comitati ed associazioni del Forum Siciliano dei movimenti per l’Acqua e i Beni Comuni.

Dalle 16.30 in poi presso Piazza Verdi, Teatro Massimo, si terrà un evento-festa di piazza a microfono aperto di informazione e sensibilizzazione dei cittadini al tema referendario ed al voto. Le testimonianze e/o domande dei cittadini alle quali Di Salvatore e gli altri partecipanti potranno rispondere, si intervalleranno con iniziative di carattere ludico e artistico di tutte le realtà che contribuiscono a promuovere il SI del 17 aprile. (musicisti, attori, artisti di strada, animatori, etc.). All’iniziativa sono invitati a partecipare e portare il proprio contributo i Sindaci ed amministratori degli enti locali già rapresentati nel Comitato regionale dalla partecipazione di ANCI Sicilia insieme alle associazioni, i movimenti, comitati e cittadini che sostengono il SI.

Il Referendum popolare sulle trivelle del 17 Aprile offre l’occasione di discutere nel merito e mettere in discussione anche in Sicilia, la strategia energetica nazionale e regionale, di parlare del modello democratico di partecipazione dal basso alle scelte energetiche ed ambientali dei territori, nonché di approfondire gli effetti della possibilità di prolungare la durata delle trivellazioni in mare che sono presenti particolarmente nel cosidetto “offshore Ibleo” tra Scicli e Pozzallo, come sul litorale della Valle del Belice che tocca Agrigento Trapani e Palermo.

Quello di Enzo Di Salvatore in Sicilia è un gradito ritorno dopo il ciclo di conferenze tenute nel 2013 sul tema “Energia, Ambiente, Costituzione”, che toccò anche Gibellina nell’ambito della campagna di sensibilizzazione promossa dal Coordinamento Nazionale No Triv, e la sua partecipazione alla conferenza internazionale “Pace e diritti nel Mediterraneo” del novembre scorso.