HOME USANZE RITI MEDICINA LUOGHI GASTRONOMIA FESTE CURIOSITA' CALENDARIO PROVERBI

PANORMUS - CALENDARIO POPOLARE

 
 

INFO TURISMO
HOTEL PALERMO
SICILY BOOKING
PALERMO BOOKING
AGRITURISMO
B & B
PALERMO TOUR
SCOPRIRE PALERMO
MAPPA TURISTICA
MONUMENTI
MUSEI
ITINERARI
MONDELLO
MONTE PELLEGRINO
LA PROVINCIA
I PARCHI
LE MADONIE
AREE VERDI
SPIAGGE
AGENZIE VIAGGI
SICILY TOUR

 

OTTOBRE

L’ottavo mese dell’anno romano, decimo del calendario giuliano e gregoriano, atto per la vendemmia, l’inizio dell’autunno, un antico detto contadino dice: "per i santi Crispino e Crispiniano ( 25 ottobre) si comincia ad assaggiare il vino".


2 Ottobre

Angeli Custodi. L’antica confraternita della maestranza degli staffieri festeggia il proprio patrone presso la chiesa a loro dedicata in via "Carrettieri al papireto".

4 Ottobre

San Francesco d’Assisi. Particolarmente vivo è il culto per questo Santo dove esistono numerosi conventi di monaci francescani, tra i quali di particolare interesse quello trecentesco di Palermo.A Palermo si suole affermare che per “San franciscu niesci u cavuru e trasi u friscu”.

7 Ottobre

B.M. Vergine del Rosario. La leggenda afferma che fu la stessa Madonna a suggerire a San. Domenico l’uso del rosario come arma efficace contro l’eresia, l’uso della corona per recitare una serie completa di preghiere è di tradizione antica.
A Palermo la seconda domenica del mese, la confraternita dello SS.Rosario che a sede a San Domenico, porta in processione il simulacro della Vergine opera di Francesco Bagnasco.

21 Ottobre

Sant'Orsola. Già patrona della città.

23 Ottobre

San Giovanni da Capestrano. In questa data si festeggia S.Maria degli Agonizzanti, culto dedito ai condannati a morte e per gli agonizzanti di tutto il mondo, la confraternita di spirito onora la propria patrona all’interno della propria chiesa sita a Palermo in via Giovanni da Procida.


IN PROVINCIA

A Porticello la prima domenica d’Ottobre festeggiano la loro Patrona, la Madonna del Lume, protettrice della gente di mare, con una bellissima processione che si svolge trasferendo l’immagine in un’imbarcazione che attraversa il loro specchio di mare.
Il culto per quest’effige nacque a Palermo e secondo la tradizione si rifà ad un quadro dipinto per ispirazione celeste.


Le foto e i testi di questo sito sono protetti da copyright ©2013 Carlo Di Franco e concessi in esclusiva a ©PalermoWeb.com
E' possibile, su richiesta, ottenere delle copie per usi commerciali: contattaci