HOME PALERMOWEB

   

 

HOME PANORMUS

SMARTPHONE

 

PANORMUS - LUOGHI

 
 

Il Baglio Ciachea a Carini

L’agro Carinese divide il suo territorio in due zone distinte nelle quali si può osservare: un’area montana ed una pianeggiante che si estende lungo il litorale.

Ad ovest confina con il comune di Cinisi, ad est il suo limite si spinge lungo una lingua di terra verso Capaci.


Il torrente Ciachea rappresenta e definisce l'omonima contrada la quale anticamente, per la sua natura acquitrinosa e paludosa, fu impiantata a cannamele , coltura che introdotta dagli arabi si praticò fino alla seconda metà del XVI secolo.

In questo periodo la coltura della canna da zucchero e la raffinazione del prodotto divenne un grosso affare per privati e amministratori pubblici, tanto che s’impegnarono ingenti capitali per praticarla.

Si prestava molto bene a tali colture la zona est del torrente Ciachea; l’unico inconveniente erano le frequenti invasioni piratesche che infestavano i litorali.

Nel cinquecento, per ovviare a questo inconveniente, alcuni privati si organizzarono con la costruzione di bagli fortificati, tali da diventare una caratteristica di quel periodo, al cui interno erano erette delle torri d’avvistamento.

 

Continua>>


 

Le foto e i testi di questo sito sono protetti da copyright 2002/2018 ©Carlo Di Franco e concessi in esclusiva a ©PalermoWeb.com
E' possibile, su richiesta, ottenere delle copie per usi commerciali: contattaci