I diritti degli animali in campagna elettorale? Se ne occupi chi lo fa da sempre

998

«Via via che i giochi di questa campagna elettorale si fanno sempre più chiari, si scoprono persone impegnate a vario titolo per esempio nel sociale che portano avanti cause tanto delicate quanto piene di interessi».

È  la considerazione di Loredana Novelli, presidente di “Siciliae Mundi”, associazione impegnata a 360 gradi su vari temi, realtà nata a tutela dei cittadini e di chi li rappresenta per riconoscere, evidenziare e portare a conoscenza le inefficienze della macchina pubblica.

«Quelle che vedo – prosegue la Novelli – sono le facce di candidati dietro le quali mi sembra ci sia tanto rumore per la salvaguardia dei cani. La storia del canile municipale, l’abbiamo letta tutti, pone da sempre diversi quesiti e chiama in causa tante persone. Quello che mi auguro è che a occuparsene e tutelare i diritti degli animali vogliano essere coloro che da sempre lo fanno con il cuore e non chi crede di potere sfruttare un così tanto delicato argomento per conquistare un posto di potere. È  bene stare attenti e fare chiarezza per evitare qualunque tentativo teso a non migliorare le cose».

Articolo precedenteFabio Schillaci a PalermoNotte, su Radio Off
Articolo successivoEscursionismo: il WWF questa domenica in trekking a Levanzo