I gruppi familiari “Al-Anon” si aprono al territorio e raccontano le loro storie

1243

page_1“Perché continuo a frequentare” è il tema dell’incontro che l’associazione “Gruppi Familiari Al-Anon” apre alla città, rivolgendosi ai professionisti dell’informazione e a quanti sono interessati a entrare in contatto con questa realtà.

Si svolgerà alle 21 di oggi, giovedì 1 dicembre, nel salone parrocchiale della Chiesa “Nostra Signora della Consolazione”, in via Juvara 1 (angolo via dei Cantieri).

Un momento di confronto aperto al territorio per fare conoscere l’associazione, da anni presente nel territorio al fianco di chi vive la malattia dell’alcolismo.

Articolo precedenteA Radio Off generazioni a confronto. Seconda puntata di “Fatti mandare dalla mamma” e primo nuovo appuntamento con “Il bello delle donne”
Articolo successivoAl teatro comunale S. Cicero di Cefalù il “Mediterranean Solist Clarinets”. Un evento nei luoghi di “Nuovo Cinema Paradiso”