Il patrimonio culturale incontra la tecnologia con ArtFicial. Se ne parla in piazzetta Bagnasco giovedì 24 settembre con Giorgio Gori

414

Conservare, gestire e promuovere il nostro patrimonio culturale e artistico, tra i più ricchi e amati del mondo. In tanti ci provano, ma pochi sono quelli che ci riescono nella maniera più innovativa. “ArtFicial” è senza dubbio una di queste, anche perché ci riesce attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie, più precisamente della stampa 3D che utilizza per replicare in materiale biodegradabile opere del mondo classico che vengono esportate tramite file criptati in tutto il mondo., dalle università alle scuole e alle civili abitazioni.

Un’idea vincente della quale si parlerà alle 19 di giovedì 24 settembre in piazzetta Bagnasco, Un incontro promosso dall’associazione “Piazzetta Bagnasco” con Cappadonia Gelati come sponsor. A raccontare di questa storia di economia virtuosa, insieme a Donato Didonna, presidente dell’associazione “Piazzetta Bagnasco”, sarà il fondatore di “ArtFicial”, Giorgio Gori. Interverrà anche Alessandro Buscemi,  titolare di “Arca Yamtech”, portando l’esperienza di una startup palermitana che stampa barche in 3D. Ingresso, come sempre, libero e gratuito.

Articolo precedenteUna sorta di diario privato che percorre la storia di un casato pieno di fascino. In piazzetta Bagnasco, martedì 22 settembre,  “Donnafugata” di Costanza DiQuattro
Articolo successivoLibero Cinema in Libera Terra. La 15a edizione si conclude con bilancio positivo. Film, parole, immagini e storie nella sala virtuale di MyMovies