Matrimoni ed eventi. Federmep: grazie all’emendamento proposto in Commissione Bilancio il nostro settore potrebbe tornare a nuova vita

317

Massima attenzione da tutte le forze politiche rappresentate nel Parlamento siciliano e un appello alla sensibilità del Presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè,  affinchè dia priorità ed evidenza  a questo tema.

È il grido di allarme degli operatori del settore matrimoni ed eventi privati in Sicilia, che in Italia conta oltre 6000 tra imprese e professionisti, con il 3% del wedding tourism per quel che riguarda la regione. Un settore in stallo a causa del blocco degli eventi e del contingentamento del turismo tra regioni, il cui grido d’allarme è il grido di una categoria che chiede aiuto e attenzione.

«Riteniamo vitale per il settore – afferma Federmep, Federazione che raccoglie le imprese e i liberi professionisti di questo settore – che tutto il Parlamento sostenga l’emendamento proposto dal Pd ed approvato dalla Commissione Bilancio che prevede un contributo a fondo perduto per gli operatori economici del settore. Confidiamo che, grazie all’interessamento trasversale, queste proposte possano essere approvate dall’Assemblea regionale siciliana, permettendo alle imprese di affrontare con un po’ più di tranquillità il tempo che manca alla ripresa dei matrimoni e degli eventi».

Un atto importante, l’emendamento presentato, che potrebbe veramente dare il segno di un’attenzione nei confronti di un settore che per troppo tempo è stato trascurato e che, paradossalmente, grazie al momento di crisi di tutto il Paese, potrebbe risplendere di nuova luce.

 

Articolo precedente8 Marzo, Papa Francesco in Iraq. Rete Jasmine (MEDITER): dare opportunità alle donne per costruire un futuro nel quale la parità di genere non lasci posto ai conflitti
Articolo successivo“La Sarta” di Marilena La Rosa alla libreria Zacco nell’ambito di “60 E NON LI DIMOSTRA”