PalermoClassica: la violinista tedesca Hellen Weiss diretta da Michael Erren.

738

Secondo concerto della stagione principale di Palermo Classica, il festival estivo che da sei anni porta a Palermo la grande musica classica internazionale.

elenwessVenerdì 5 agosto alle 21,30 nel grande atrio della Galleria d’Arte Moderna (piazzetta sant’Anna) sarà protagonista la giovane violinista tedesca Hellen Weiss, impegnata nel “Concerto per violino ed orchestra Op.26 in sol minore” di Max Bruch, diretto dal compositore e pianista tedesco Michael Erren, sul podio della Palermo Classica Symphony Orchestra, protagonista dei sei concerti principali.

“Un pezzo che mi ha accompagnato lungo tutta la mia vita musicale – racconta Hellen Weiss che ha iniziato a studiare il violino a 5 anni, sulle tracce della sorella, anch’essa musicista – e che sono felice di riproporre a Palermo. Ha incontrato anche l’approvazione del maestro Erren, che mi dirige per la prima volta dopo avermi sentito suonare in Germania”.

Il concerto si aprirà con la “Sinfonia n.40 in sol minore K550”, una tra le più apprezzate e conosciute composizioni di Mozart, scritta durante l’estate del 1778 a Vienna; suddivisa in quattro movimenti, è un esempio di grazia e spensieratezza soprattutto per la semplicità delle melodie che si susseguono durante lo sviluppo dell’opera. Il concerto proseguirà con l’ouverture del “Sogno di una notte di mezza estate” di Mendelssohn, scritta il 26 agosto 1826, eseguita la prima volta il 20 febbraio del 1827 a Stettino (Polonia).

La melodia dell’intera opera musicale si muove sulle tracce dell’omonima commedia di William Shakespeare e contiene la famosa “marcia nuziale”. Infine il concerto ospita, prima dell’impegno al violino solista, il “Notturno per Orchestra op.70” di Giuseppe Martucci, originariamente composto per pianoforte, poi orchestrato, nel quale è possibile riconoscere lo stile della musica romantica contemporanea di fine ‘800.

La violinista Hellen Weiss sarà anche impegnata allo Steri, domenica 7 agosto alle 21,30 quando presenterà – in duo con la pianista Olga Steshko – romantiche note di Bach, Hindemith, Beethoven, Schubert. Biglietti: 12 euro.

Biglietti: 19/15 euro. Prevista la navetta gratuita.

NOTE BIOGRAFICHE

Hellen Weiss, dopo aver vinto il Primo posto all‘International Radio Competition a Praga e ad Amburgo, ha iniziato la sua ampia carriera da solista e con orchestre rinomate come la Swedish Radio Symphony Orchestra, la Hamburg Symphony Orchestra,l‘ Orchestra San Marco Pordenone, la North Bohemia Philharmonic Orchestra and the Collegium Musicum Basel. Ha ottenuto il Premio EMCY Art for Music, il Premio Eduard-Söring dal “Deutsche Stiftung Musikleben” (per il quartetto d‘archi) e, come pianista, il Premio Steinway per pianoforte. Da quando aveva 12 anni, Hellen Weiss è un‘appassionata di musica da camera. Durante il suo intensivo lavoro nel quartetto d’archi, la violinista ha eseguito diversi concerti in Germania, Francia and Repubblica Ceca, al fianco di Nils Mönkemeyer, Jörg Widmann, Nicolas Altstaedt, Maximilian Hornung and Gabriel Schwabe. Appassionata di musica contemporanea, ha lavorato con i compositori Dieter Schnebel, Juliane Klein, Charlotte Seither e Jörg Widmann.

Michael Erren è nato nel 1946 a Friburgo e già da bambino manifesta una grande passione per la musica e possiede un autentico talento. Ha studiato violino, piano e clarinetto dai Gesuiti, e a 15 anni ha composto le musiche per una piéce teatrale di Gogol. Si è diplomato al Conservatorio di Friburgo in pianoforte, direzione d’orchestra, canto. Il suo primo ingaggio è stato in teatro a Biel come tenore lirico, successivamente si è esibito all’Opera-House di ST. Gallen dove si è occupato di direzione d’orchestra. A Friburgo è stato, per diversi anni, assistente di Theodor Egel, leggendario fondatore e leader del famoso Freiburger Bachchor. Nel 1983 Erren ha ottenuto un eccezionale successo come direttore de La Passione secondo Giovanni BWV 245 di Bach, con il coro e l’orchestra dell’Ile de France, alla Cattedrale St. Louis (Versailles) e St. Madelaine ( Parigi) e alla Cattedale St. Etienne a Sens. Michael Erren è il fondatore capo-direttore della Freiburger Mozart – Orchester che ha accompagnato Valentina Lisitsa nel maggio 2012, quando ha suonato il Concerto per pianoforte di Mozart KV466 di Mozart.

Prossimi concerti

La violinista tedesca Hellen Weiss sarà impegnata anche allo Steri, domenica prossima (7 agosto) alle 21,30 quando presenterà – in duo con la pianista Olga Steshko – romantiche note di Bach, Hindemith, Beethoven, Schubert. Biglietti: 12 euro. Sempre allo Steri, mercoledì 10 agosto, alle 21,30 toccherà ad un piano recital del Duo Volt & Potenza. Biglietti: 12 euro. Il prossimo concerto alla Gam (prevista la navetta gratuita) sarà invece sabato 13 agosto: dirige Ilia Vasheruk, al piano la figlia Sofia. Biglietti: 19/15 euro.

Da segnare in agenda: il 18 agosto – “Napoli Trip” di Stefano BOLLANI alla GAM

10 settembre: “WORMS, The musical” al Teatro di Verdura

Info: www.PalermoClassica.it 

Articolo precedenteLibera ricorda Nino Agostino e Ida Castelluccio, uccisi dalla mafia 27 anni fa
Articolo successivoZafferana Etnea: Flavio Insinna e la sua piccola Band