Scuola, sport e integrazione. Concluso allo Zen il “Campo estivo”

881



Si è svolto oggi presso la scuola Falcone nel quartiere di San Filippo Neri l’atto conclusivo del “Campo estivo” gestito dall’Associazione francese “Association Jeunesse S’engage con la collaborazione del Comune di Palermo e che ha coinvolto dallo scorso 18 agosto trenta ragazzi immigrati e venti tra ragazze e ragazzi e del quartiere in momenti di aggregazione, integrazione e sport. Presenti alle cerimonia conclusiva il sindaco Leoluca Orlando, l’assessore alle Attività sociali, Agnese Ciulla, il Garante per l’Infanzia e dell’Adolescenza, Pasquale D’Andrea e la preside dell’Istituto, Daniela Lo Verde oltre a numerosi cittadini. La manifestazione era inserita nell’ambito delle attività di gemellaggio tra la città di Palermo e quella di Montpellier. “Anche questo “Campo estivo” – hanno dichiarato il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore Agnese Ciulla – è la conferma dell’internalizzazione della nostra città, della sua vocazione turistica e luogo di accoglienza ed integrazione. Oggi abbiamo dimostrato che il gemellaggio tra Palermo e Montpellier non è soltanto un atto formale ma un vero e proprio scambio di esperienze anche tra le realtà scolastiche, sportive e sociali” “Attività come queste – ha commentato il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Pasquale D’Andrea – sono importanti e significative per la nostra città, in particolare per i ragazzi e le ragazze di questi contesti, aiutano loro a diventare cittadini capaci di vivere i luoghi istituzionali con rispetto, a convivere con culture diverse, a mantenere la gioia di vivere e a scoprire e raccontare le cose belle dei propri quartieri”

Articolo precedenteAl Caffè del Teatro Massimo arriva l’originalità del duo Ponente-Seggio
Articolo successivoCanottaggio. Giorgia Lo Bue campione del mondo. L’apprezzamento del sindaco Orlando