PalermoWeb sta cambiando... resta in contatto su: www.palermoweb.net !

 AIDONE E MORGANTINA

 

 

AIDONE a circa 35 Km a sud di Erma svetta sui monti Erei, a 850 mt sul livello del mare.

Ricca di boschi e di piante rare, col suo Belvedere si affaccia su un vasto ed incantevole paesaggio.

Da visitare:
il Museo Archeologico del 1600, nell'ex Convento dei Cappuccini, che espone i reperti della vicina Morgantina;
la quattrocentesca chiesa di San Domenico, la Chiesa Madre, dal magnifico portale del Duecento;
le deliziose chiesette della Madonna delle Grazie e di Sant'Antonio Abate;
la cinquecentesca Chiesa di Sant'Anna con il soffitto ligneo attribuito a Frate Umile da Petralia e, poco discosta, la chiesa di San Giovani dei Templari.

Dominano i ruderi del castello normanno.

Nelle vicinanze il sito archeologico di Morgantina.

CURIOSITA': IL DIALETTO AIDONESE>>

Info Utili
Municipio, Piazza Umberto I, Tel. 0935.86018
Pro Loco, via Mazzini I

Scavi di Morgantina. Aperto tutti i giorni Orario-9 00 -19.00 - Tel. 0935 87955
Museo Archeologico. Aperto tutti i giorni. Orario 9 00 -19.00 - Tel. 0935 87307

La città di Morgantina, si trova a circa 6 km dal paese di Aidone.

Fin dal 1955, grazie a scavi sistematici compiuti dalla Missione Archeologica della Università di Princeton, venne ivi identificata una città nelle sue varie fasi architettoniche ed urbanistiche, dal periodo ellenistico a quello romano.

Una prima fase di occupazione sarebbe da ascriversi all'Età del Ferro (1000 - 850 a.C.) ed è documentata da frammenti ceramici e resti di capanne, per l'area superiore della collina chiamata "Cittadella".

Più in basso, ai piedi di questa, in numerose campagne di scavo vennero dissotterrate le rovine del santuario di Demetra e Kore, le stoai, i mercati, l'aula del Senato o bouleuterion, i sacelli di culto, il teatro, il santuario ctonio dell'agorà, l'ekkiesiasterion, la grande fornace, il granaio di stato, tutte strutture appartenenti alla città del periodo ellenistico e romano.

Ciò che fa da trait d'union fra queste due così diverse realtà abitative è lo stanziamento in questo luogo di una forte componente gl'eco - calcidese proveniente da Katane, nella prima metà del VI scc. a.C. circa.

Tra il IV ed il III sec. la città raggiunge l'apice della sua grandezza.

Sebbene favorita dalla prosperità del periodo neroniano, per il suo schieramento contro Roma a favore dei Cartaginesi nella Seconda Guerra Punica, la città venne assalita e distratta da forze collegate romane regolari e mercenarie ispaniche nel 211 a.C.

Da allora assegnata a questi iberici, essa non ebbe una buona ricostruzione, ma solo una ristrutturazione approssimativa che non rispecchiava la passata grandezza.

Coinvolta nei torbidi delle guerre servili, scaduta nell'architettura (il teatro diventa una cava di pietre), Morgantina cessò, per progressivo abbandono, la sua vita urbana tra il I e II sec. a.C.

Il monumento principale è il teatro.

<< Index Tour di Enna

<BACK

HOME

FEEDBACK PRIVACY

info@palermoweb.com

 PalermoWeb NEWS - Reg.Trib. Pa. n.26-17/09/07 - 1999-2015©Copyright PalermoWeb - Direttore: Rosalinda Camarda