PalermoWeb sta cambiando... resta in contatto su: www.palermoweb.net !

Palermo Da Scoprire
I Qanat - Valore ambientale

In questa sezione


(foto ©PalermoWeb)

Queste opere di captazione delle falde acquifere, del prelievo e del trasporto verso valle tramite canalizzazione sotterranea, al contrario delle cave che talvolta hanno sconvolto il paesaggio esterno con enormi voragini ed estese discariche di resti di lavorazione, fanno capire come, la ricerca di una strategia economica del risparmio energetico, considerando "l'acqua bene unico" da utilizzare e non disperdere, ha aiutato la conservazione del paesaggio esterno senza sconvolgerne la sua naturale giacitura, e con un cospicuo apporto idrico ha favorito l'impianto di varie coltivazioni.

Non è un caso l'esistenza di giardini lussureggianti nel territorio, della cosiddetta "Conca d'oro" riportata da cronache delle epoche passate, come i palmeti e gli agrumeti intorno alle peschiere del Castello Maredolce, della Zisa e della Cuba realizzati dai dominatori Normanni, oppure i vigneti impiantati dai Padri Gesuiti nel XVI secolo, o il Giardino Botanico e la Villa Giulia, il Parco d'Orleans, la Villa Trabia, il Giardino Inglese, Villa Withaker, i giardini di Villa Niscemi e della Palazzina Cinese, il Parco della Favorita ed altre decine di ville, oasi di particolare bellezza che ristorano il clima di Palermo impiantati nei secoli XVII, XVIII e XIX.

La qualità organolettica di quest'acqua, è mediocre dal punto di vista potabile poiché è satura di calcare e ciò, si evidenzia proprio lungo le volte e le pareti di quasi tutti gli ipogei ove vi è o vi è stato scorrimento idrico.

La qual cosa se è problematica dal punto di vista organolettico, è invece una qualità per quello estetico, tanto da riscontrare diversi scorci concrezionati che rendono più affascinanti gli ambienti e coinvolgono più facilmente la sensibilità alla bellezza dei giovani, specie se del settore artistico. L'acqua, che non può dirsi soddisfacente per gli usi potabili, visto che necessiterebbe di particolari trattamenti, è prelevata in parte dall'Azienda Municipale Acquedotto di Palermo o da privati proprietari dei terreni ove ricadono i pozzi ed oggi è utilizzata per la sola agricoltura. È probabile che in passato vi sia stato anche, un uso potabile. La prova sta nel fatto che, in alcune delle gallerie studiate, si sono riscontrate delle condutture interne o sovrapposte alle stesse gallerie, costituite da tubi di terracotta, come per volere isolare parte dell'acqua sorgente prima che, scorrendo lungo il canale, si potesse inquinare. Una tale presenza nel territorio, come può essere riconosciuto anche visivamente dall'ambiente, per il verde predominante, è quel valore aggiunto a cui concorre prevalentemente proprio l'opera architettonica di questi ipogei.


Continua: Interesse speleologico


Palermo da Scoprire

Itinerari a Palermo e Provincia

Album e Report Fotografici

<BACK

HOME

FEEDBACK PRIVACY

info@palermoweb.com

 PalermoWeb NEWS - Reg.Trib. Pa. n.26-17/09/07 - 1999-2015©Copyright PalermoWeb - Direttore: Rosalinda Camarda