Su Smartphone: PalermoWap 

 
 Trova: < sul Web   su PalermoWeb>  

HOME PAGE
Il centro storico
Catacombe
Cripte
Grotte
Rifugi
Sotterranei
Varie
Translate this site
Link... sotterranei
Videoteca
Credits
Contatti



 

 
LE CATACOMBE DEI CAPPUCCINI - 1^ PARTE


Alcune mummie del corridoio centrale

Il rispetto avuto ai trapassati di ogni nazione, il desiderio di allontanare dal corpo degli avi le conseguenze della morte, il desiderio di mantenere incorrotte le care spoglie dei congiunti hanno suggerito in ogni tempo artefici atti a raggiungere tale scopo. Ma il prodigarsi con l’uno o con l’altro mezzo, non ha avuto il successo che la natura da sola, o con  pochi aiuti, raggiunse per bloccare il processo putrefattivo.


Corridoio di accesso

L’esempio tangibile di tale processo è il Cimitero sotterraneo dei Cappuccini impropriamente chiamato "Catacombe".

Si trova al di fuori della cinta muraria della città e la sua costruzione risale presumibilmente intorno al 1599 per opera dei Cappuccini i quali sin dal loro sorgere, hanno avuto come apostolato gli ospedali, l’assistenza ai moribondi, e spesso erano chiamati per assistere gli eserciti sui campi di battaglia.


Corridoio principale:
reparto uomini mummificati

Tale apostolato quindi, dava loro la possibilità di trovarsi a contatto con persone povere, senza legami familiari, la maggior parte morivano negli ospedali o nelle strade e spessissimo rimanevano insepolti.   I Cappuccini , in special modo, ebbero cura di questi miserabili, provvedendo ad assisterli nella malattia, nel seppellirli nel momento della loro morte e nel suffragare le loro anime con la preghiera.

Vennero a Palermo intorno al 1533 ed ottennero una piccola chiesetta, dedicata a S. Maria della Pace, fuori le mura della città, edificata a ricordo della pace che fecero i due fratelli normanni, Ruggero e Boemondo, per motivi di guerra; da allora i Cappuccini non hanno mai cambiato sito.  La prima sepoltura fu costruita nel lato meridionale della chiesa e consisteva semplicemente di una fossa; ben presto la fossa divenne insufficiente quindi iniziarono lo scavo di una seconda fossa dietro l’altare maggiore, si dice, utilizzando l’esistenza di antiche grotte.


Cadavere esposto ancora nel colatoio

Continua >>


Le foto e i testi di questo sito sono protetti da copyright ©2013 Lucia Rocca e concessi in esclusiva a ©PalermoWeb.com
E' possibile, su richiesta, ottenere delle copie per usi commerciali: contattaci