PalermoWeb sta cambiando... resta in contatto su: www.palermoweb.net !
 
CRIPTA DEI LANZA

La Cripta della Cappella Lanza
nella chiesa di S.Cita


Ingresso cripta

E’ tornata alla luce, dopo secoli di degrado la cripta del seicento della cappella Lanza, nella chiesa di Santa Cita di fronte al Conservatorio di Palermo.


Scalinata cripta

Nonostante la dimenticanza e la guerra, è arrivata fino a noi, e oggi, tutti abbiamo l’opportunità di scoprire le bellezze che si trovano in essa e nella chiesa soprastante.

Appartenente alla nobile famiglia dei Lanza sin dal 1614 è dedicata alla S.S. Vergine della Pietà, infatti ivi si trova una scultura marmorea raffigurante la Vergine che tiene in seno suo figlio Gesù deposto dalla croce, poggiata sull’altare dentro una nicchia ornata di marmi tra due colonne tortili di arte barocca.


Altare


Stemma della Famiglia Lanza


La Pietà

Si dice che era una statua miracolosa per i molti miracoli fatti, e ciò si denota dal fatto che nella chiesa vi sono tabelle votive, per tale ragione si raccoglievano molte offerte che servivano per abbellire la chiesa. Fu con queste offerte che venne completata la decorazione a marmi mischi della cripta dei Lanza.


Paliotto

Al centro del paliotto dell’altare vi sono le figure di due angeli di cui uno regge la mitra e le chiavi che aprono all’uomo le porte del Paradiso.

I marmi mischi che ornano tutta la cripta recano immagini della luna e del sole, un veliero dalle vele spiegate al vento, una fontana e un solo putto sopravvissuto di due, mossi drappi floreali policromi e vasi ricolmi di fiori diversi.

Ogni figura, ogni particolare ha un suo significato simbolico e teologico che va approfondito, pertanto invitiamo il lettore a venire direttamente a scoprire ed ad ammirare con i propri occhi questo piccolo gioiello restituito sapientemente alla sua funzione originaria.


Cappella laterale

[sottopalermo/_borders/bottom.htm]